Foxconn realizza un nuovo impianto: sarà sede produttiva della iTV?

China Daily, noto quotidiano dagli “occhi a mandorla”, ha lanciato in questi giorni un interessante che va nuovamente a richiamare una sempre più probabile commercializzazione della di Apple. infatti, secondo quanto riferito dall’ufficio del Taiwan Affairse, starebbe per investire la fantasmagorica cifra di 210 milioni di dollari, per la costruzione di un ulteriore impianto produttivo che avrà sede a Huai’an.

“L’impianto che verrà costruito nella città di Huai’an, [...] produrrà componenti per la multinazionale Apple Inc. Avrà una superficie di 40mila metri quadri ed occuperà qualcosacome 35.800 lavoratori. Il valore produttivo annuale stimato sarà compreso tra i 6 e i 7 milioni di Yuan, mentre il l’import/export sarò di 55,8 milioni. Foxconn Technology Group, il principale produttore di dispositivi Apple, ha annunciato che l’impianto ad alta tecnologia di Hain’an sarà terminato ad inizio aprile”.

Molti hanno subito pensato ad un suo utilizzo per l’assemblaggio del nuovo iPhone 5 o per un futuro iPhone 6, tuttavia è lecito ricordare che la produzione del Melafonino è già coperta dall’impianto di Shenzen, da quello di Zhengzhou e dalla neonata fabbrica brasiliana della Foxconn. Molto più probabile quindi che quest’ultima sede venga utilizzata per la realizzazione della chiacchieratissima iTV.

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
31 agosto 2014

L’ingegnoso metodo con cui gli antichi egizi costruivano le piramidi

Le piramidi, migliaia di anni dopo la loro realizzazione, rimangono ancora uno dei misteri più difficili da spiegare per gli archeologi: come poteva un gruppo di uomini, per quanto numeroso, trasportare senza... continua>
30 agosto 2014

MSN Messenger chiude i battenti dopo 15 anni di storia (foto)

Si tratta di una notizia già nell’aria da tempo, e che dato l’inarrestabile avanzamento della nuova generazione di servizi di messaggistica istantanea era più che prevedibile, ma l’annuncio ufficiale della chiusura completa... continua>