Angry Birds Rio, in uscita il 22 marzo sull’App Store: il trailer

Nato dalla collaborazione tra Rovio e 20th Century Fox, “Angry Birds Rio” è pronto a debuttare su iPhone e Android nell’inedita veste di crossover tra l’ormai famosissimo videogioco degli uccelli arrabbiati e le avventure del nuovo film d’animazione in 3D, “Rio” per l’appunto.

E se quest’ultimo uscirà nelle sale italiane il prossimo 15 aprile, l’inedito “Angry Birds Rio” sarà invece disponibile sull’App Store della Apple già dal 22 marzo, mentre Amazon, il ben noto colosso del’e-commerce, si è assicurato la distribuzione esclusiva della versione per smartphone Android, prevista all’inizio di aprile.

Per quanto riguarda più propriamente l’aspetto ludico, il nuovo “Angry Birds Rio” figurerà i due pappagalli protagonisti del film d’animazione, ovvero Blu e Jewel, mentre i consueti maialini verdi saranno sostituiti nei nuovi livelli dagli uccellini in gabbia mostrati nel cartoon 3D della 20th Century Fox

 

A fronte dei 100 milioni di download delle varie edizioni di “Angry Birds” dal giorno del suo debutto, sul finire del 2009, l’amministratore delegato della stessa Rovio, Peter Vesterbacka, non ha forse esagerato nel prevedere la prossima fine dei giochi per console. Secondo Vesterbacka, questi ultimi costerebbero fin troppo per gli utenti, anche perché soggetti a lunghi tempi di sviluppo ed elevate spese produttive.

Avrà ragione? Intanto noi lasciamo in compagnia del trailer ufficiale dell’atteso mobile game.

Angry Birds Rio Trailer

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
31 luglio 2014

Il nuovo stadio di Singapore: la cupola più grande mai costruita (foto)

Un nuovo prodigio dell’architettura è stato completato: il nuovo stadio di Singapore, chiamato SportsHub, si è appena impossessato del record per la più grande struttura a cupola mai costruita, con una estensione... continua>
31 luglio 2014

Samsung lancia lo schermo curvo che si può piegare a piacimento

Negli ultimi anni i principali produttori di schermi TV hanno deciso che il futuro dell‘home entertaiment passa dagli schermi curvi, che offrirebbero un senso “cinematografico” decisamente superiore rispetto a quelli piatti. Tuttavia... continua>