Abilitare dettatura su iPhone, arriva Siri0us: Cydia apre a Siri

Dopo le voci di un possibile porting di su una buona parte degli iDevice Apple (CLICCARE QUI) e gli ultimi test per una sua implementazione in software e hardware di terze parti (CLICCARE QUI), un nuovo progetto, portato avanti questa volta dallo sviluppatore, Eric Day, promette in parte di integrare Siri su iPhone 4 e iPhone 3GS. Parliamo di Siri0us.

Già disponibile su , Siri0us non è un vero e proprio porting, infatti non si basa sui protocolli originali di Siri, ma grazie ad alcune tecnologie, rilevate dalla Nuance, azienda madre dell’assistente virtuale per iPhone 4S, riesce comunque ad implementare una delle funzionalità più gettonate di Siri, la dettatura.

Semplicissimo da utilizzare, vi basterà, in primis eseguire il jailbreak del vostro dispositivo (CLICCARE QUI), aggiungere la repository http://apt.if0rce.com, quindi scaricare il pacchetto Siri0us.

Attenzione trattandosi di una prima versione i crash possono sempre essere dietro l’angolo, in particolare potrebbero verificarsi dei respring automatici del dispositivo. Non fatevi prendere dal panico, avviate un software come iFunBox, iExplorer, e senza repristinare, andate nella cartella /System/Library/PrivateFrameworks/ e cancellate il file AssistantServices.framework.

Ricordiamo infine che Siri0us è compatibile con la lingua italiana ed il suo funzionamento è stato testato su iPhone 4, iPhone 3GS e iPod touch 4G.

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
29 agosto 2014

Registrare video dal punto di vista del cane con una GoPro, grazie al nuovo supporto Fetch (video)

Grazie alla continua diffusione di telecamere sportive, capitanate dalla famosissima GoPro, da tempo siamo ormai in grado di realizzare video che mostrano punti di vista fino a prima inediti. Se però vi... continua>
29 agosto 2014

Nanobot in grado di combattere il cancro

I progressi della medicina moderna ci permettono di superare senza conseguenze molte malattie. Purtroppo però la cura di alcune gravi patologie rimane ancora una meta ancora lontana sebbene gli sforzi della ricerca... continua>