Nuovo iPhone 5, la metà degli americani pronta ad acquistarlo

L’interesse nei confronti del nuovo è ormai alle stelle, a confermare quella che per ora era solo un’impressione da addetti ai lavori, arriva uno studio condotto dalla InMobi, azienda americana specializzata in indagine di mercato, secondo cui una buona parte di utenti pur non conoscendone ancora caratteristiche e prezzo, si è detta comunque pronta ad acquistare sia il nuovo Melafonino di quinta generazione, sia quello che dovrebbe esserne una versione low cost, l’, entrambi attesi il 4 ottobre durante l’Apple Media Event, Let’s talk iPhone (CLICCARE QUI).

Analizzando la ricerca scopriamo che circa il 41% degli utenti americani già in possesso di uno smartphone vuole accaparrarsi il nuovo iPhone 5, di questi addirittura la metà si è detta talmente convinta da volerlo tra le mani entro i primi sei mesi dal lancio.


Scendendo poi nel dettaglio quelli più propensi al cambio sono ovviamente coloro che hanno già un device Apple, circa il 51%, ma a sorprendere sono soprattutto i fan della Blackberry, ben il 52% desidera passare al concorrente iPhone 5, più esiguo è invece il numero degli utenti Android circa il 28%.

Nettamente meno amato è invece il presunto iPhone 4S, qui solo l’11 % si è detto pronto ad acquistarlo, nella realtà dei fatti però, questa cifra potrebbe sicuramente salire se ai che lo dipingono come il nuovo Melafonino economico, veramente corrisponderà un prezzo concorrenziale.

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
30 luglio 2014

Denny: la bicicletta del futuro automatica e sicura (foto)

Se abitate in città dovrete ammettere gli innegabili vantaggi portati dall’utilizzare una bicicletta per muoversi da un punto all’altro. Ma praticità e agilità non sono spesso sufficienti a bilanciare gli aspetti meno... continua>
30 luglio 2014

Inedite foto della missione dell’Apollo 11 per festeggiare i 45 anni dall’allunaggio (foto)

Raggiungere la luna, con i mezzi disponibili 45 anni fa, è stata sicuramente un’impresa più che titanica: ciò che non tutti sanno, però, è che l’opera ha richiesto un certo sforzo anche... continua>