Postepay: arriva l’app per Android e iOS

Poste Italiane ha appena rilasciato l’attesissima applicazione ufficiale Postepay dedicata ai device basati sui sistemi operativi iOS e Android, che è già disponibile per i possessori di iPhone, iPad, iPod Touch, smartphone e tablet Android su Store e Google Play. Grazie a questa nuova app la clientela Postepay può gestire la maggior parte delle funzionalità della propria carta ricaricabile.

L’app consente di visualizzare il saldo e la lista dei movimenti della carta Postepay, ricaricare la propria carta o quella altrui, nonchè ricaricare una SIM Card richiamando il numero presente nella rubrica del telefono cellulare.

APPROFONDIMENTO: Poste Mobile sbarca su Facebook

L’applicazione di Poste Italine permette di attivare gratuitamente una carta virtuale e-Postepay con la quale fare movimenti senza dover accedere al sito Web del gruppo, e ricevere attraverso SMS i suoi codici d’uso, gestire la rubrica delle carte Postepay ricaricate con maggiore frequenza, ricariche Postepay con addebito su Conto BancoPosta e assegnare una denominazione alle proprie carte per riconoscerle con più facilità quando si intende effettuare una transazione.

Per ricaricare la propria carta prepagata è inoltre possibile ricercare attraverso l’app i punti Poste Italiane, gli uffici postali e ATM più vicini e visualizzarli su una lista o su una mappa e ricevere i dati principali, quali l’indirizzo, gli orari di apertura al pubblico e il recapito telefonico.

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
28 luglio 2014

La forcina per capelli più utile mai creata

Viviamo in un’epoca difficile, dove le difficoltà sono dietro l’angolo in ogni momento e non si sa mai cosa potrebbe accadere: se però siete persone che amano reagire ad ogni situazione, e... continua>
27 luglio 2014

Pilotare un Jaeger di Pacific Rim con Oculus Rift (video)

Sembra davvero un ottimo momento per Oculus VR, la società produttrice del dispositivo per la realtà virtuale Oculus Rift: oltre all’ufficializzazione, pochi giorni fa, dell’acquisto da parte di Facebook e alle recenti... continua>