Blackberry Mobile Fusion per gestire smartphone e tablet RIM, Apple e Android

RIM ha vissuto un 2011 disastroso, a causa delle costanti perdite e dei problemi riscontrati dai propri device, come nel caso del famoso blackout che ha comportato il blocco delle connessioni internet e della messaggistica dei propri smartphone, con danni economici e d’immagine molto ingenti.

Nonostante gli esuberi siano ormai all’ordine del giorno, RIM ha deciso di credere fermamente nel futuro, e lo fra grazie ad una innovativa e interessante piattaforma, denominata Mobile Fusion.

APPROFONDIMENTO:  Tastiera fisica per il Playbook

Mobile Fusion permette agli utenti business di gestire con un’unica interfaccia e piattaforma non solo tutti gli smartphone e tablet , ma anche i dispositivi Apple e Android. Una novità importante che potrebbe rendere questo “esperimento” estremamente competitivo ed appetibile sul mercato.

Fra le funzioni disponibili,  la gestione di software e programmi, app, delle connessioni, di gruppi di utenti o gruppi di dispositivi, della sicurezza e della trasmissione di dati, e molto altro.

Grande attenzione per la sicurezza, con tutte le garanzie fornite dal sistema BlackBerry Enterprise Server (versione 5.0.3). Mobile Fusion è scaricabile gratuitamente con un periodo di prova di 2 mesi; i servizi di client e gestione hanno un costo per le licenze che varia a seconda del numero di dispositivi collegati, con un minimo di 99 dollari.

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
1 settembre 2014

7 trucchi per realizzare foto originali con lo smartphone (video)

I moderni smartphone sono ormai dotati di sensori che permettono a tutti di realizzare foto di qualità, ma basta fare un giro sui social network per notare come molti degli scatti appaiano... continua>
1 settembre 2014

Lo stupore degli anziani nell’usare Oculus Rift (video)

Utilizzare un Oculus Rift è una di quelle esperienze in grado di lasciarti a bocca aperta, qualunque sia la tua età. Tuttavia c’è qualcosa di molto bello e profondo nel vedere lo... continua>