Brevetti cellulari: Google denuncia Microsoft e Nokia

ha presentato una denuncia alla Commissione europea nei confronti di e , rei a suo dire di giocare in modo illecito con i a discapito di Android.

Big G ritiene che il colosso di Redmond e il produttore finlandese abbiano trasferito 1.200 brevetti a Mosaid, definito tecnicamente da Mountain View “patent troll”, ossia che usa i propri brevetti per intentare un’azione legale nei confronti di chi ne fa un uso illegale, danneggiando sistematicamente alcuni produttori.

Google sostiene quindi la tesi che Microsoft, Nokia e Mosaid avrebbero siglato un accordo finalizzato a far aumentare nel tempo i costi d’uso di Android, rendendo in tal modo più forte sul mercato l’OS Windows Phone di proprietà della società fondata da Bill Gates.

APPROFONDIMENTO: Brevetti Java, nessuna violazione per Google

Microsoft ha immediatamente replicato alle accuse rivoltegli da Google, dichiarando che il gruppo di Mountain View sta adottando una tattica disperata ed infondata, considerando il potere e la fetta di mercato consistente detenuta dal gruppo nel mercato degli smartphone.

Anche Nokia ha voluto dire la sua sulla vicenda, precisando che l’accusa di collusione con Microsoft è del tutto infondata.

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
29 agosto 2014

Partita di Counter Strike viene interrotta dall’incursione degli SWAT (video)

La passione di un gruppo di videogiocatori per Counter Strike, il famoso sparatutto prodotto da Valve, ha portato nei giorni scorsi a un epilogo estremamente singolare: durante una partita, trasmessa in streaming sul... continua>
29 agosto 2014

Il gatto quantico che fa concorrenza a quello di Schrödinger

Il gatto di Schrödinger è vivo, o forse no. Tuttavia i felini domestici godono ancora di una discreta fama nell’ambito dello studio della Fisica. L’ultima dimostrazione arriva da Vienna, per la precisione da... continua>