Terremoto Emilia Romagna: ricariche gratis da Vodafone per i terremotati

Italia ha annunciato di voler offrire il proprio supporto attraverso una serie di iniziative ai clienti colpiti dalle scosse di terremoto che recentemente hanno colpito l’Emila Romagna. Oltre 160 mila clienti prepagati sono già stati omaggiati di una ricarica da 5 euro, accompagnata da un SMS che comunica il regalo dell’operatore telefonico.

La clientela con abbonamento ha ricevuto la sospensione di tutte le azioni di sollecito dei pagamenti, gli abbonati ADSL riceveranno invece uno sconto totale sul canone per 4 mesi. Tutta la clientela residente nelle zone flagellate terremoto, infine, sarà esclusa da possibili contatti con finalità promozionali.

APPROFONDIMENTO: Terremoto Emilia, appello per aprire le reti WiFi

Il progetto di Vodafone Italia a sostegno della popolazione locale prevede inoltre la presenza di un mini-van (Vodafone da te) nelle zone maggiormente interessate dalle scosse per la distribuzione a titolo del tutto gratuito di telefoni cellulari e ricariche telefoniche, consentendo in tal modo a tutti di continuare a comunicare.

Quest’iniziativa segue quella messa in atto da Samsung Italia, la quale ha dato vita ad un servizio di riparazione gratuita dei prodotti per la propria clientela residente nelle zone colpite dai recenti eventi sismici.

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
29 agosto 2014

Registrare video dal punto di vista del cane con una GoPro, grazie al nuovo supporto Fetch (video)

Grazie alla continua diffusione di telecamere sportive, capitanate dalla famosissima GoPro, da tempo siamo ormai in grado di realizzare video che mostrano punti di vista fino a prima inediti. Se però vi... continua>
29 agosto 2014

Nanobot in grado di combattere il cancro

I progressi della medicina moderna ci permettono di superare senza conseguenze molte malattie. Purtroppo però la cura di alcune gravi patologie rimane ancora una meta ancora lontana sebbene gli sforzi della ricerca... continua>