Documento rubato a RIM svela il rilascio prossimi smartphone e tablet BlackBerry

RIM leacksSu un sito specializzato è apparsa un’immagine che raffigura un tabellone che porta i loghi di e rappresenta evidentemente la “roadmap” per le presentazioni dei vari dispositivi.

Il tabellone fotografato, che riporta in oltre la dicitura (in alto a destra) tipica dei documenti riservati alla comunicazione confidenziale interna ad un’azienda, svela quindi le date, o meglio i periodi in cui verranno rilasciati  e presentati i prossimi dispositivi RIM.

Foto RIM leacks Clicca le foto per ingrandirle

Riassumendo questo è quanto emerge da questo documento:

  • 4G PlayBook – Q4, 2012
  • BlackBerry 10 London/Nevada – Q1, 2013 – lancio in Europa in anticipo rispetto al Nord America
  • BlackBerry 10 Upgrade per PlayBook – Q1/Q2, 2013
  • BlackBerry device nome in codice “Nashville” – Q2/Q3, 2013
  • BlackBerry 10 pollici PlayBook chiamato “Blackforest” – Q3, 2013
  • BlackBerry nome in codice “Naples” – Q3/Q4, 2013

APPROFONDIMENTO: RIM Blackberry: licenziamenti e perdite record

Anche se si conosce poco e niente sui vari dispositivi, dalle immagini è facile intuire i vari progetti in cosa consistono, ad esempio da vari rumors si intuisce che Black berry London sarà un touch screen mentre la versione Nevada sarà daotata di una tastiera QUERTY, mentre nel caso di Blackforest si tratta di un tablet.

Guarda le foto RIM leacks

Foto RIM leacks

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
28 luglio 2014

La forcina per capelli più utile mai creata

Viviamo in un’epoca difficile, dove le difficoltà sono dietro l’angolo in ogni momento e non si sa mai cosa potrebbe accadere: se però siete persone che amano reagire ad ogni situazione, e... continua>
27 luglio 2014

Pilotare un Jaeger di Pacific Rim con Oculus Rift (video)

Sembra davvero un ottimo momento per Oculus VR, la società produttrice del dispositivo per la realtà virtuale Oculus Rift: oltre all’ufficializzazione, pochi giorni fa, dell’acquisto da parte di Facebook e alle recenti... continua>