Assassin’s Creed: Revelations – Recensione, multiplayer e immagini

1. Assassin’s Creed: Revelations – Recensione, multiplayer e immagini
2. Assassin’s Creed: Revelations – Storia e caratteristiche del gioco

Assassin’s Creed: RevelationsAssassin’s Creed: Revelations è il quarto titolo della serie. Chi già lo conosce, sa come questo gioco si è evoluto capitolo dopo capitolo, presentando sempre maggiore azione e combattimenti, mixando platform, stealth e persino parkour.

I fatti si svolgono 12 anni dopo il precedente capitolo “Brotherhood”. Il “cast” del gioco non presenta più Leonardo Da Vinci o i Medici, nè i Borgia e l’anno in cui siamo è il 1511, con un Ezio ormai cinquantenne che pensa di poter smettere l’attività di assassino, ma non risulta possibile. Lo scenario principale in cui si svolgono i fatti è la città di Costantinopoli (o Bisanzio), la moderna Istanbul, capitale della Turchia.

Il gioco, sviluppato da Ubisoft Montreal e prodotto da Ubisoft, è un capolavoro dell’arte videoludica che supporta il 3D, è composto da una modalità a giocatore singolo e una multiplayer fino a 16 giocatori. L’istallazione (su PS3) occupa circa 1,3 GB di memoria fisica. E’ disponibile anche una versione “Collector’s Edition” e la “Animus Edition” (DETTAGLI QUI).

Foto Assassin’s Creed: Revelations Clicca le foto per ingrandirle

La grafica, già di alto livello in precedenza, risulta ancora migliorata a livello di texture oltre che nella fluidità. Gli scenari sono davvero spettacolari, spesso capita di volersi soffermare ad osservare il panorama. Colonna sonora originale e di grande impatto, oltre che un doppiaggio perfetto. I tratti psicologici dei personaggi sono stati ulteriormente arricchiti.

Come in precedenza, non è stata integrata una funzione per scegliere la difficoltà, non è possibile decidere quanto debba essere complesso il gioco a differenza dei suoi diretti concorrenti come Uncharted 3 Batman Arkham City. Questo aspetto è stato oggetto di critiche, in particolare dai giocatori più esperti e bravi tecnicamente che hanno ravvisato un’eccessiva semplicità in alcuni punti del gioco.

La trama rappresenta la vera forza di questo titolo, in quanto è molto ricca e come sempre dettagliata, anche a livello di riferimenti storici, ma per il resto non vengono presentate novità rivoluzionarie. Di certo il gameplay, grazie all’aggiunta di nuove modalità, guadagna molto in termini di divertimento e giocabilità.

In questo capitolo, alcune delle varie domande che ci siamo posti giocando ai precedenti, finalmente, ottengono una risposta. Abbiamo a che fare in parallelo con Ezio, Desmond ed anche con l’antenato Altair, il personaggio principale del primo AC del quale scopriamo alcuni importanti dettagli e luoghi della sua vita che erano sempre rimasti nascosti.

MULTIPLAYER

Per quanto riguarda il multiplayer, abbiamo a disposizione ben 17 mappe ambientate principalmente a Costantinopoli ma anche in Antiochia o a Rodi. I 16 personaggi disponibili sono personalizzabili e possono salire di livello. A ciò si aggiungono 12 modalità di gioco differenti. Nell’online possiamo giocare contro altri 7 giocatori, per un totale di 8 partecipanti.

Per vincere nella modalità multigiocatore è importante accumulare punti, non semplicemente uccisioni. Attraverso speciali bonus collegati a specifiche azioni, soprattutto se comportano scaltrezza e furtività, si può trionfare anche compiendo meno omicidi dei propri avversari.

CONTINUA A LEGGERE 

Guarda le foto Assassin's Creed: Revelations

Foto Assassin’s Creed: Revelations

Assassin’s Creed: Revelations è il 4° titolo della serie. E’ un action adventure sviluppato da Ubisoft Montreal e pubblicato da Ubisoft per PS3, Xbox360 e PC, uscito il 15 Novembre 2011.

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
22 agosto 2014

La sedia indossabile che vi permette di sedervi ovunque vogliate

I dispositivi indossabili si stanno prepotentemente affermando come bandiere dell’ultima era tecnologica: se quando pensate ad essi, però, vi vengono in mente solo occhiali, braccialetti ed orologi smart, sappiate che la vostra... continua>
22 agosto 2014

Le auto sapranno quando utilizziamo il cellulare

Non utilizzare il telefono alla guida, oltre ad essere una regola imposta dalla legge, dovrebbe far parte del buon senso di tutti. Eppure una grande percentuale degli incidenti è legata ad una... continua>