Macbook Pro

Come registrare lo schermo del Mac

Giuseppe Tripodi

Che sia per creare un tutorial, per mostrare qualcosa ad un amico o per qualsiasi altra ragione, a volte può essere utile registrare lo schermo del Mac.

Ci sono tanti modi diversi per farlo, con software gratuiti o a pagamento, alcuni dei quali permettono anche di filmare lo schermo del Mac mentre ci si riprende con la webcam, una comodità non indifferente per chi vuole creare dei video tutorial, magari da pubblicare su YouTube.

Per eseguire una registrazione video su Mac ci sono ben due software gratis che permettono di farlo facilmente e senza troppi problemi: parliamo di QuickTime e.

QuickTime

Partiamo ovviamente da QuickTime, che è uno software installato di default su Mac che permette la riproduzione di contenuti multimediali, ma anche l’acquisizione video, sia tramite webcam che registrando lo schermo del computer.

Registrare lo schermo del Mac con QuickTime è davvero semplice ma, ovviamente, il primo requisito è aver installato QuickTime stesso. Normalmente, dovrebbe essere incluso di default in macOS, ma qualora – per qualche motivo – lo aveste rimosso, potete scaricarlo nuovamente da qui:

A questo punto, avviate QuickTime, cliccate su File e quindi su Nuova registrazione schermo (avviabile anche con lo shortcut Cmd+Shift+N).

Screenshot con Nuova registrazione schermo con QuickTime

A questo punto, apparirà una finestra pop up da cui sarà possibile selezionare alcune impostazioni, come ad esempio se volete mostrare o meno il cursore del mouse e la periferica da cui volete registrare l’audio, scegliendo tra Nessuno, Microfono integrato o eventuali altre periferiche Bluetooth.

Screenshot selezione dispositivo input audio QuickTime

 

Dopo aver selezionato queste impostazioni, basterà cliccare il consueto tasto Rec centrale per avviare la registrazione; tuttavia, prima che l’applicazione inizi effettivamente a filmare lo schermo, bisogna selezionare l’area che si vuole filmare (disegnando un riquadro con il mouse) o, in alternativa, scegliere di riprendere l’intero schermo, cliccando su un punto a caso.

Screenshot popup selezione schermo QuickTime

Dopo aver selezionato una porzione di display o l’intero schermo, verrà avviata la registrazione vera e propria: fate tutto ciò che dovete fare e, successivamente, cliccate sul pallino Stop che si trova nella barra del menu (il primo a sinistra, nello screenshot qui sotto) per interrompere la registrazione.

Screenshot barra menu Mac con tasto Stop QuickTime

Una volta terminata la registrazione, potrete rivedere il filmato appena registrato e, tramite un apposito pop up, potrete scegliere come e dove salvare il video.

Screenshot salvataggio video QuickTime

Ma come fare per riprendere contemporaneamente dalla webcam? Tecnicamente non sarebbe possibile con QuickTime, ma c’è un piccolo, semplicissimo trucco per renderlo possibile.

Prima di avviare la registrazione dello schermo, basta cliccare su File e su Nuova registrazione filmato. Questo aprirà una finestra che mostra quel che viene ripreso dalla webcam: riducetela e posizionatela in un angolo, quindi avviate la registrazione schermo come spiegato su.

Tuttavia, tenete presente che questo è solo un piccolo escamotage e che l’inquadratura della webcam scomparirà se ci posizionate davanti un’altra finestra.

LEGGI ANCHE: Come usare dischi NTFS su Mac

OBS

QuickTime rappresenta l’approccio più semplice per chi vuole registrare lo schermo del Mac, ma se cercate una soluzione più professionale e con la possibilità di configurare nei minimi dettagli quel che volete registrare, il software che state cercando è OBS Studio (Open Broadcaster Software).

Si tratta di un programma gratuito e open source disponibile per Windows, Linux e Mac davvero completo e ben fatto, con un altissimo numero di possibili impostazioni per chi vuole trasmettere un video in streaming (ad esempio tramite Facebook Live) o registrare un filmato (che si tratti di schermo, webcam e quant’altro).

La prima cosa da fare, ovviamente, è installare OBS; potete scaricarlo gratuitamente dal sito ufficiale, tramite il link qui sotto:

Dopo aver completato il download, installate OBS seguendo la procedura guidata (è sufficiente cliccare su Continua ad ogni schermata) e avviate il programma. La prima volta che lancerete OBS, vi verrà proposto di eseguire il wizard per la configurazione automatica: nonostante sia una funzione ancora in beta, noi vi suggeriamo di utilizzarla.

Se avete intenzione di utilizzare OBS principalmente per registrare, nella prima schermata selezionate Optimize just for recording, I will not be streaming, quindi proseguite e, nella schermata successiva, selezionate Use current per quel che riguarda la Risoluzione di base, mentre per gli FPS vi consigliamo l’impostazione Either 60 or 30, but prefer 60 when possibile.

Screenshot configurazione iniziale OBS

Quindi proseguite nella schermata successiva e completate la configurazione cliccando sul tasto Apply settings.

A questo punto non manca nient’altro per poter registrare lo schermo del Mac, ovviamente anche con audio e, volendo, anche con riprese della webcam in sovraimpressione.

La prima cosa da fare, a questo punto, è selezionare una fonte da cui prendere il video: cliccate quindi il tasto + sotto il tab Origini e selezionate l’opzione che ritenete più consona.Screenshot selezione input video OBS

Se volete filmare l’intero schermo, selezionate la voce Cattura schermo, se volete riprendere una sola finestra cliccate su Cattura finestra e così via. Scegliendo Cattura schermo, potrete comunque selezionare solo una porzione: dalla voce Ritaglia, selezionate Manualmente se volete selezionare manualmente un riquadro da filmare, o Alla finestra se volete concentrarvi su un’applicazione specifica; in quest’ultimo caso, dall’opzione successiva è possibile selezionare qualche finestra filmare.

Screenshot ripresa schermo OBS

A questo punto, qualora voleste vogliate aggiungere anche il video ripreso dalla webcam, non dovrete far altro che cliccare nuovamente + dal tab Origini e selezionare Dispositivo di cattura video. Dopo aver confermato il nome del profilo nella schermata successiva (va bene un nome qualsiasi, non temete), dal menu Dispositivo selezionate FaceTime HD Camera per utilizzare la webcam, o eventuali altri dispositivi in grado di riprendere video collegati al vostro Mac.

Screenshot selezione webcam OBS

A questo punto potrete decidere la posizione e le dimensioni dell’inquadratura, ridimensionandola e spostandola a piacimento.

Screenshot posizionamento webcam OBS

Quando è tutto pronto, è sufficiente cliccare su Avvia registrazione per iniziare a registrare lo schermo del Mac, con audio e riprese delle webcam. Dopo aver mostrato tutto quel che volete far vedere, per interrompere le riprese basta selezionare Ferma registrazione dal menu di OBS che appare nella barra dei menu.

Screenshot tasto Ferma registrazione OBS

E VLC?

Nonostante VLC sia tra le più famose applicazioni per quel che riguarda i contenuti multimediali e sia effettivamente in grado di registrare anche lo schermo del Mac, vi suggeriamo di affidarvi ai suddetti QuickTime o OBS per filmare quel che avviene sul vostro desktop, in quanto si tratta di software che si prestano estremamente meglio allo scopo.