Come avviare Windows 10 in modalità provvisoria

Cosimo Alfredo Pina -

Il vostro PC presenta qualche problema e vi trovate costretti a riavviarlo nella cosiddetta Safe Mode. La modalità provvisoria di Windows 10 è infatti una versione del sistema  operativo che potete avviare per cercare di risolvere alcuni problemi non gravi, come incompatibilità hardware, malware o problemi in generale al sistema operativo.

La modalità provvisoria di Windows 10 infatti permette di accedere alle funzioni principali del sistema operativo, in una versione ridotta all’osso che ovviamente non permette di usare il computer al 100%, ma quanto basta per appunto cercare di risolvere eventuali problemi o recuperare dati importanti. Se avete un  PC Windows 10 e volete sapere come avviare in Safe Mode, continuate pure a leggere.

LEGGI ANCHE: Come velocizzare Windows 10 | Come disinstallare driver da Windows 10 | Come installare Windows 10 da zero | Come liberare spazio su Windows 10 | Come togliere la password a Windows 10 | Trucchi Windows 10 2017

Avviare il PC in modalità provvisoria da spento (dopo il BIOS)

Fino a Windows 8.1 entrare in modalità provvisoria da PC spento era molto facile. Con Windows 10 le cose cambiano, visto che non è più possibile usare il tasto F8 per entrare automaticamente nella Safe Mode. Esistono comunque vari metodi alternativi, anche prevedono tutti il passaggio dalla normale procedura di avvio.

Come fare quindi per tornare a poter avviare il PC in modalità provvisoria, dopo il check del BIOS? Una soluzione, un po’ macchinosa, c’è. Dovrete infatti eseguire il comando (lo trovate qui sotto) che abilita il menu di avvio, quello dove potrete anche scegliere di far partire Win 10 in modalità provvisoria.

Bcdedit /set {bootmgr} displaybootmenu yes
Attenzione, questo rallenterà sensibilmente il tempo di avvio in quanto il menu (comunque disattivabile usando “no” al posto di “yes”) sarà mostrato tutte le volte che accedente il PC. Se non avete particolari problemi e riuscite ad arrivare alla schermata di login di Windows 10 vi consigliamo di seguire le procedure indicate nei paragrafi successivi.

Riavviare il PC in modalità provvisoria dalla schermata di login

Uno dei modi più semplici di riavviare Windows 10 in modalità provvisoria è quello di farlo dalla schermata di accesso, quella dove si inserisce la password per sbloccare il PC. Farlo è molto semplice, vi basterà infatti premere e tenere premuto il tasto MAISUC sulla tastiera, cliccare sul pulsante di accensione in basso a destra dello schermo e poi selezionare “Riavvia”.

LEGGI ANCHE: I migliori antivirus gratis

Il PC si riavvierà e vi si parerà davanti una schermata dove dovrete cliccare su “Risoluzione dei problemi”, poi su “Opzioni avanzate”, “Impostazioni di avvio” e poi nuovamente “Riavvia”. Al riavvio potrete scegliere la modalità provvisoria (anche premendo il tasto 4 o F4 sulla tastiera) o provvisoria con supporto alla rete (tasto 5 o F5).

Modalità provvisoria Windows 10: riavviare dal sistema operativo

Altre due procedure per riavviare il PC nella safe mode le potete seguire direttamente da Windows 10. La più alla portata di tutti prevede di farlo dalle impostazioni di sistema. Procedete quindi premendo i tasti Win + I oppure aprendo il menu Start e premendo sull’icona a forma di ingranaggio.

Adesso cliccate sulla casella di ricerca in alto e digitate “avvio avanzato”. Premete su “Modifica le opzioni di avvio avanzato” e nella nuova scheramta, titolata “Ripristino”, cliccate su “Riavvia ora” sotto “Avvio avanzato”. Al riavvio vi troverte davanti alla schermata dove potrete scegliere di avviare in modalità provvisoria (tasto 4 o F4 sulla tastiera) o provvisoria con supporto alla rete (tasto 5 o F5).

Metodo più veloce è quello che prevede l’uso del comando shutdown /r /o semplicemente da inserire nella finestra esegui che potete richiamare con la combinazioni di tasti Win + R.

Uscire dalla modalità provvisoria Windows 10

Una volta che avete avviato il PC in modalità provvisoria potrete accedere alle varie funzioni di Windows 10, in maniera più limitata. Una volta che avrete svolto quello per cui vi serviva entrare in safe mode (es. rimozione di driver, pulizia da malware) potete uscirne semplicemente riavviando il computer.

GUIDE DA NON PERDERE

 

  • Giàgioggiola

    Io ho anche una copia di win 10 masterizzata su DVD, così se il PC non si dovesse avviare, posso accedere agli strumenti di ripristino, e lo stesso si può fare con un CD o chiavetta di ripristino.