La nuova frontiera dell’home theater, i dischi fissi multimediali

Stanno letteralmente soppiantando i normali lettori DVD, parliamo della nuova frontiera dell’home theater, dei pratici e comodi . Compatti, leggeri e sopratutto con un guscio in grado di proteggere la memoria interna, i dischi fissi multimediali possono essere utilizzati con qualsiasi tipo di Tv.Normalmente il pannello frontale è dedicato ai controlli di base, mentre nella parte posteriore andiamo a trovare tutti quei collegamenti che possono rendere il notro salotto un vero e proprio cinema.

Spazio quindi a porte video analogiche, Component, Scart, S-Video, a porte audio, RCA e digitali ed ovviamente ai nuovi “attacchi”, .

Usare un hard disk multimediale a differenza di quello che normalmente un utente pensa è semplicissimo. Basterà sfruttare le porte USB o eventuali lettori di card, collegamenti etnernet o per scaricare e archiviare al suo interno collezione di video, film e brani musicali scaricati da Internet.

Ovviamente molte possono essere le differenze tra modello a modello che andranno ad incidere anche sul costo. Prima principale caratteristiche da tenere in mente la capienza dell’hard disk, da questa dipenderà la sua capacità di riproduzione. Non da meno le varie compatibilità, infatti non tutti i formati sono leggibili su tutti i modelli.

Normalmente sono supportati i formati più diffusi MP3, MPEG, XviD e DivX, meglio però se tra le caratteristiche troviamo la compatibilità con l’HD.

Attenzione però anche alle connessioni HDMI e Component e alla presenza di una porta Ethernet e un collegamento wifi.

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
31 luglio 2014

Come sfruttare al massimo l’infinito numero di indirizzi email forniti da Gmail

Una cosa della quale probabilmente non tutti sono a conoscenza, è che una volta iscritti a Gmail, avrete a disposizione un numero virtualmente illimitato di indirizzi: questo accade per due semplici ragioni:... continua>
31 luglio 2014

La NASA realizza una mappa delle acque per monitorare la siccità

Sulla Costa Ovest degli Stati Uniti si sta verificando in questo mese una siccità che si aggrava di giorno in giorno. Per comprendere l’entità della crisi la NASA ha deciso di realizzare... continua>