Sensore Nike+ : caratteristiche e prezzo

Grazie al nuovo sensore Nike+ è possibile monitorare e condividere tutti i parametri relativi alla propria attività podistica in modo semplice ed immediato. Il sensore è acquistabile separatamente rispetto agli altri prodotti della linea, quindi è ideale quando occorre una sostituzione, oppure se lo si intende inserire in un altro paio di calzature dotate di predisposizione Nike+, o ancora nel caso in cui si desidera abbinarlo al proprio device firmato Apple.

Il prodotto inizia a funzionare appena viene inserito sotto la fodera della scarpa sinistra dotata di predisposizione Nike+ e si comincia il proprio allenamento. In tal modo il sensore si sincronizza con l’orologio sportivo Nike+ SportWatch GPS, l’iPhone 3GS o un altro device di ricezione della linea Nike+ ai quali invia tutti i dati relativi alla corsa.

Altri prodotti indispensabili per il funzionamento del sensore Nike+ sono:

- calzature dotate di predisposizione Nike+
- Mac OS X v10.3.9 o successivi, Windows Vista o Windows XP
- Collegamento alla Rete per effettuare la connessione al sito Nikeplus.com

Questi i device che supportano e riescono a comunicare con il sensore Nike+:

- Orologio sportivo Nike+ SportWatch GPS con TomTom integrato
- Nike+ SportBand
- iPod nano e ricevitore Nike+
- iPod touch 2G
- iPhone 3GS o iPhone 4

Il sensore Nike+ è acquistabile ad un prezzo consigliato di 19 euro Iva inclusa.

Ancora una volta Nike conferma di essere al passo coi tempi, sfruttando al massimo tutte le potenzialità che la moderna tecnologia le offre, grazie a prestazioni di altissimo livello offerte in dispositivi di dimensioni sempre più ridotte.

Condividi questa pagina con i tuoi amici
|

Commenti

Altre Notizie PianetaTech, news di tecnologia
31 luglio 2014

Come sfruttare al massimo l’infinito numero di indirizzi email forniti da Gmail

Una cosa della quale probabilmente non tutti sono a conoscenza, è che una volta iscritti a Gmail, avrete a disposizione un numero virtualmente illimitato di indirizzi: questo accade per due semplici ragioni:... continua>
31 luglio 2014

La NASA realizza una mappa delle acque per monitorare la siccità

Sulla Costa Ovest degli Stati Uniti si sta verificando in questo mese una siccità che si aggrava di giorno in giorno. Per comprendere l’entità della crisi la NASA ha deciso di realizzare... continua>