Malware su macOS: +744% nel 2016, per fortuna la maggior parte innocui

Cosimo Alfredo Pina

Una nuova dimostrazione di come la frase “su Mac non ci sono virus” è ormai obsoleta ci arriva dall’ultimo rapporto di McAfee. Stando al team di esperti di sicurezza, nel 2016 la diffusione di malware sui computer Apple è cresciuta di addirittura il 744% su base annua, con 460.00 episodi registrati.

Nonostante la notevole crescita ci sono comunque diversi aspetti positivi che emergono dall’analisi. Il numero totale di episodi, istanze come le chiama McAfee, nel 2016 sono stati ben 600 milioni, quindici di questi da mobile la maggior parte su Android.

Cifre notevoli se si  considera che  questi dati escludono gli attacchi all’IoT, come la clamorosa botnet che lo scorso novembre ha reso irraggiungibili alcuni dei siti più famosi. Altra cosa positiva per chi ci legge da un computer made in Cupertino è il fatto che la maggior parte dei malware per macOS sarebbero degli adware, quindi software che introducono pubblicità non volute, senza però arrecare danni a dati o sicurezza.

Certo è che fenomeni come ramsonware sono sempre più diffusi anche su macOS, quindi il consiglio è sempre quello di affidarsi a software di sviluppatori più che noti o al limite scaricato esclusivamente dall’App Store.

Via: 9to5mac.comFonte: mcafee.com (PDF)