Acer Chromebook 14_2

Il nuovo Chromebook di Acer sembra un MacBook Air ma costa solo 299$ (foto)

Cosimo Alfredo Pina -

Dopo il modello visto ad inizio anno, Acer continua a rinnovare la sua gamma di Chromebook con un notebook con Chrome OS da 14 pollici di diagonale che punta anche alla qualità costruttiva.

L’ultimo arrivato è Acer Chromebook 14, un dispositivo che ricorda molto alcuni dei portatili più popolari (qualcuno ha detto i MacBook?) nella forma e nei materiali.

Acer ha infatti scelto l’alluminio per il corpo di questo Chromebook 14 che sotto la scocca dal design familiare integra:

  • Schermo: 14″ (1920 x 1080 pixel o 1366 x 768 pixel)
  • CPU: Intel Celeron N3060
  • RAM: 4 GB LPDDR3
  • Memoria interna: 32 GB
  • Connettività: Wi-Fi 802.11 ac
  • Connessioni: USB 3.1 (type A), HD
  • Autonomia: 12 o 14 ore (a seconda della risoluzione)
  • Peso e spessore: 1,55 Kg, 17 mm
  • OS: Chrome OS

Con un prezzo di 299$ e una fornitura hardware più che sufficiente per sfruttare a pieno Chrome OS questo Acer Chromebook 14 sembra avere le carte in regola per accontentare chi cerca un dispositivo basato sul desktop di Google senza rinunciare all’attenzione al design. Chissà se anche in Italia l’interessante cifra riuscirà a rimanere tale.

Via: Android Central
  • Doum89

    allora premetto che nella mia ignoranza non so a cosa possa servire un chromebook. Ma nel 2016 32gb di memoria su un dispositivo pensato per lavorare???

    • A meno di 400 euro si trovano pc portatili con i3, 4GB di RAM, 500GB di HDD, 15,6″ e Windows Pro. E su Windwos puoi far girare tutti i software più comuni, sia di lavoro che di gioco, ovviamente con le limitazioni dell’hardware. Esempio: http://www.amazon.it/HP-250-K7H29ES-Notebook-Processore/dp/B00WHK6YVA/ref=sr_1_5?ie=UTF8&qid=1459272930&sr=8-5&keywords=hp+windows+pro

      • John Mulder

        Si, ma in un windows da 300€ dal tasto di accensione ad aprire un documento word ci metti tipo 20 minuti, con un chromebook 20 secondi

        • Luke_Friedman

          E soprattutto tempo di mettere Ubuntu e sto coso diventa na macchinetta da guerra.

      • Alessandro Fiorito

        – i3 di quarta generazione
        – appena 4GB di RAM
        – HDD

        La combinazione perfetta per far impazzire Windows.

      • Angelo

        io ce l’ho uno di quelli e fa proprio schifo (e fu anche un ottimo affare se considero l’offerta:) ). Vuoi per lo schermo cheap, vuoi per l’hdd rumoroso e poco performante, se potessi tornare indietro quei 450 euro non li avrei spesi

    • John Mulder

      Appunto, nel 2016 c’è il cloud… Ok, non sui il cloud? Allora ci sono le porte usb 3.0 e hard disk esterni. Se solo avesse più programmi, avrei sicuramente un chromebook.

      • Il cloud in Italia non è troppo performante.. Io ho 15Mb in download e circa 1Mb in uplaod, non potrei lavorare solo su cloud.

        • fabio

          Quando ero a Dublino c’era la connessione wifi a 250 MB direttamente in casa. Idem in paesi come il Canada e gli US.
          Non è neanche necessaria una connessione SSID basterebbe una rete cablata e poi con un router si commuta il segnale in wifi (visto che chromebook non ha la RJ45. Però qui in Italia si può fare solo nelle grandi città dove arriva la fibra ottica.
          basterebbe una connessione wifi 150 MB e con il cloud si potrebbe ragionare.

          • fabio

            Pensavo di prendermene uno e metterci linux. Poi ripensandoci magari se si può linux lo metto su una usb 3.0 e quando ho bisogno di programmi notevoli uso linux. Quando dovrò principalmente navigare uso chrome così si sta più sicuri con virus, malware e company.

      • Doum89

        nel 2016 c’è il cloud è vero. Ma non è sempre detto che hai la connessione internet a portata di mano e sopratutto in mobilità significa portarsi dietro una chiavetta o fare hotspot col telefono. Ameno 120gb mi sembravano d’obbligo considerando la miniaturizzazione di qualsiasi componente adesso. Su l’HDD potrei darti ragione ma ripeto, hai in mano un pc non un giocattolo. Il mio smartphone ha molta più memoria in confronto. E’ come comprarsi una macchina con un portabagagli misero e dire: vabbè tanto gli puoi attaccare un rimorchio.

        • Alessandro Fiorito

          Semplicemente è l’occhio con cui guardi il prodotto ad essere sbagliato. Come chi va a cercare i convertibili e pretende di usarci autocad.

          A parte il fatto che in mobilità non vedo a cosa ti servano 120GB (e non vedo nemmeno la fatica di portarsi dietro una chiavetta usb se proprio necessiti di spazio offline), i vantaggi di un Chromebook sono che: a quel prezzo ti dà prestazioni che per un Windows servirebbe almeno un PC da 500€, è sempre pronto a lavorare (dall’accensione al momento in cui può lavorare passeranno si e no 10 secondi, 2 se in standby), il Full HD (serio, hai mai visto un Windows a quel prezzo con Full HD e schermo opaco?), la facilità d’uso nonché portabilità e produttività.
          Ovviamente ha i suoi limiti, non è un prodotto per tutti, ma a 300€ (anche 200€ veramente) permette una fluidità di utilizzo che gli altri sistemi operativi si sognano. È logico poi che non è un dispositivo adatto allo stoccaggio di dati.

          Inoltre aumentare la memoria vorrebbe dire far lievitare di molto il costo e il rischio di rallentamento dei processi.

          • Doum89

            E allora lo guardo con l’occhio sbagliato come dici tu. Cioè io uso moltissimi programmi di progettazione e design dove un singolo file pesa anche centinaia di mega e sicuramente non è comodo da caricare dalla chiavetta ed è pure importante sottolineare che questo prodotto non è pensato per il mio tipo di utilizzo

          • Alessandro Fiorito

            E beh, è un prodotto che nemmeno riuscirebbe ad aprirli i tuoi file mi sa 😛

        • Paolo

          E’ chiaro che per il tuo uso specifico non va bene ma se lavori su file da centinaia di mega con programmi esigenti non so quanto un portatile di fascia bassa faccia al caso tuo.

          In ambito “svago”, togli internet, cosa se ne fa di un PC la maggior parte della gente?
          Escludi il lato gaming (ti serve un pc che costi almeno 3 volte tanto) è chiaro che tutto dev’essere impostato sul concetto di cloud. No torrent ma netfix, ad esempio.

          Comunque a livello lavorativo almeno una metà della popolazione se la cava con poco eh, la maggior parte dei lavori d’ufficio si fanno con office e ormai la maggior parte dei gestionali sono web-based.

  • Paolo

    Peccato che l’attuale versione da 13.6 pollici in italia costi più di 400€… su amazon

  • Filippo

    Domanda: in un computer come questo è possibile rimuovere la memoria interna da 32GB e inserirne una maggiore (ad esempio 128 o magari 256GB SSD)? .. E magari installare Windows? (anche se non ho mai provato Chrome.. Magari è meglio)
    Grazie