“Inaffidabili ed affollate”: Cisco ed Apple contro le Wi-Fi a 2,4 GHz

Cosimo Alfredo Pina

Apple e Cisco, la prima non ha bisogno di presentazioni la seconda è azienda leader nel campo del networking, hanno rilasciato un documento dove si schierano apertamente contro le reti Wi-Fi basate su protocollo a 2,4 GHz.

Troppo affollate e dall’affidabilità incerta le due aziende concordano sul fatto che “l’utilizzo di reti nella banda dei 2,4 Ghz non è da considerarsi idoneo nell’abito professionale ed enterprise”.

In effetti è noto come, soprattutto negli ambienti come uffici o condomini, le reti a 2,4 Ghz presentano spesso canali così gremiti da impattare considerevolmente sulla velocità, oltre al fatto che alcuni elettrodomestici come i forni a microonde interferiscono sul segnale.

LEGGI ANCHE: I nuovi standard Wi-Fi 802.11 ad, ah e af spiegati (insieme a quelli “vecchi”)

Il consiglio di Apple e Cisco è quindi quello di passare alle reti a 5 Ghz, ovvero gli standard 802.11a/n/ac. La direzione per il futuro è sicuramente quella indicata dalle due aziende, ma difficilmente i protocolli basati sui 2,4 Ghz spariranno a breve.

Anche i router più moderni, che sono compatibili con entrambi gli standard, solitamente tengono spente le reti a 5 Ghz per offrire maggiore compatibilità, sopratutto alla luce del fatto che sono ancora tantissimi i dispositivi che non le supportano e il concetto è ancora noto solo agli utenti (un po’) più esperti.

Tuttavia se siete sicuri che i vostri gadget, tra PC, smartphone e tablet, sono compatibili con i protocolli Wi-Fi più moderni, vale senz’altro la pena di esplorare le opzioni del vostro router per assicurarvi che la trasmissione sui 5 Ghz sia attiva.

Via: The Next WebFonte: Apple & Cisco