Cina final 2

La Cina mette al bando i libri ed i film di Apple

Cosimo Alfredo Pina

Niente più store di iBook e iTunes Movies in Cina. Dopo la decisione del governo, in particolare dell’autorità per la gestione dei media, i due servizi chiudono adesso i battenti, dopo solo sei mesi che Apple li aveva inaugurati nella Repubblica Popolare.

Una mossa che certo non è piaciuta a Cupertino, considerando che il paese in questione è il suo secondo mercato, che infatti ha auspicato di “poter rendere nuovamente disponibili i libri ed i film in Cina il prima possibile”.

LEGGI ANCHE: In Cina hanno un Windows 10 fatto su misura

Apple Music sembra per ora rimanere fuori dalla drastica decisione del governo cinese, presa probabilmente per “promuovere” i contenuti della cultura locale. In un mondo sempre più connesso e dove con pochi clic possiamo raggiungere virtualmente ogni angolo del pianeta, suona sempre strano pensare che in alcuni paesi la tecnologia non sia poi così libera.

Via: The VergeFonte: The New York Times
  • lupo66

    non ci stanno a farsi colonizzare culturalmente, mica così sbagliata sta censura…

    • Leo

      Credo sia più un problema di accesso a contenuti “scomodi”…