iMac 2015

Apple lancia i nuovi iMac, con risoluzione minima di 4K (e prezzo minimo di 1.729€)

Nicola Ligas -

Con un iPhone 6s che registra video in 4K, Apple non poteva accontentarsi di una risoluzione inferiore per i suoi nuovi iMac, che esaltano infatti l’esperienza di editing video con i nuovi schermi ad altissima risoluzione e l’integrato iMovie, o il più professionale Final Cut Pro.

L’iMac da 21,5” passa infatti direttamente dal full HD del vecchio modello ai 4K di quello appena annunciato, con processori Intel Core di 5° generazione, 8 GB di RAM LPDDR3, espandibile a 16 GB, e varie soluzioni di archiviazione, dall’HDD da 1 TB, al Fusion Drive da 2 TB, o con unità SSD da 512 GB.

Ma non finisce qui, perché il più grande modello da 27” arriva fino a risoluzione 5K (5.120 x 2.880 pixel), sempre con CPU Intel di 5° generazione e 8 GB di RAM, ma ancor più opzioni per la memorizzazione di massa, e con GPU dedicata della famiglia Radeon M9.

Sul retro di entrambi i modelli abbiamo poi un’ampia serie di porte: 4 x USB 3.0, 2 x Thunderbolt 2, lettore schede SDXC, gigabit Ethernet e jack audio.

Disponibilità e prezzo – Si parte da 1.729€ per il modello da 21,5” e 2.129€ per quello da 27”, ovviamente entrambi suscettibili di aumento a seconda delle configurazioni che sceglierete, ed entrambi sono già disponibili sul sito di Apple Italia. Rimane comunque in listino anche il vecchio iMac da 21,5”, che ora parte da 1.279€.

  • Perché hanno usato processori Intel Core di quinta generazione invece di usare processori di sesta?