Apple MacBook foto - 18

Se il vostro laptop ha una mela dietro, è più affidabile degli altri (lo dice questo sondaggio!)

Giuseppe Tripodi

Partiamo subito mettendo le mani avanti: siamo su Internet da abbastanza tempo per sapere che le flame war tra Apple e anti-Apple sono tra le cose più violente che possiate immaginare. Dato che nessuno di noi vuole beccarsi insulti gratuiti sulle madri, specifichiamo che quanto stiamo riportando sono i risultati di un sondaggio condotto da Consumer Reports, la più grande organizzazione indipendente che si occupa di testing dei prodotti.

Alle domande del magazine hanno risposto in 58.000 e, dai sondaggi, è venuto fuori che i portatili Apple sono tra i più affidabili: i Macbook che si sono rotti nei primi 3 anni dall’acquisto sono circa il 10%, sensibilmente meno dei Samsung e Gateway che occupano il secondo posto con il 16% e gli altri marchi (Acer, Lenovo, Toshiba, HP, DELL e ASUS) che stanno sul 18-19%.

LEGGI LA RECENSIONE:Apple MacBook

In ogni caso, come specificato da Consumer Reports, i Macbook si rompono effettivamente meno spesso rispetto alla concorrenza, ma i costi di riparazione sono spesso più elevati. D’altra parte, secondo quando risultato dal sondaggio, tra i computer Windows che si sono mai rotti, il 55% ha avuto problemi più di una volta; i Macbook che si sono rotti più di una volta, invece, si fermano al 42%.

Infine, parlando di soddisfazione degli utenti, il 71% degli intervistati si è detto completamente soddisfatto del proprio Macbook, mentre gli utenti contenti del proprio laptop Windows sono solo il 38%.

Siamo certi che chi di dovere sia già pronto a difendere a spada tratta il proprio PC a colpi di specifiche e insulti alla mela e, per correttezza, specifichiamo anche noi che il costo medio di un Macbook è decisamente più elevato di quello di un notebook Windows; probabilmente, se il sondaggio fosse stato effettuato tra tutti coloro che hanno speso almeno 1000€ per il proprio dispositivo, i risultati sarebbero stati un po’ diversi. O almeno si spera!

Via: ZDNet
  • Flyn

    “probabilmente, se il sondaggio fosse stato effettuato tra tutti coloro che hanno speso almeno 1000€ per il proprio dispositivo”
    Questo è il punto. Stesso discorso che si fa con gli smartphone ma sembra che il “popolo” non ci arrivi.

    • concordo…

    • Alfio

      Bisogna inoltre dire che nei sondaggi contano pure uno o più fattori psicologici. Quanti avranno degli intervistati avranno pensato «Con lo sproposito di soldi che ho pagato ho sicuramente un pc migliore!» oppure «Se dico che non sono soddisfatto mi prendono per fesso»? Parla uno che i sondaggi li ha fatti. Più che la soddisfazione dei clienti (che hanno sempre ragione ma spesso e volentieri non capiscono un tubo!) bisogna guardare i test tecnici.

      • Flyn

        Commento da incorniciare u.u

  • Angelo Sbrissa

    “Se il vostro laptop ha una mela dietro…”

    io mi reputerei un fesso xD

  • Davide Nobili

    Il mio pensiero è tutto racchiuso nell’ultimo paragrafo.

  • Luca Bastianello

    I risultati sarebbero stati senza dubbio diversi paragonando dispositivi di stessa fascia, del resto c’è chi denigra dispositivi da 2-300€ portando ad esempio il suo da 1000+ €…

  • Leonardo Petraglia

    Come avete gia detto voi nell’articolo molto spesso la gente confronta dispositivi di fascia completamente differente. Mi sembra abbastanza normale che un pc da 300-400€ sia meno “soddisfacente” di uno da 1000 e piu euro,non credo che coloro che abbiano comprato dei notebook del calibro di xps 13 si siano ritrovati gli stessi problemi dei pc windows di fascia bassa. Questo errore viene commesso molto spesso anche nel mondo degli smartphone dove moltissime persone prima si comprano l’ennesimo modello scrauso di samsung e poi vedendolo arrancare passano ad iphone trovandosi in un nuovo mondo

  • Maurizio

    Il mio vaio di 3 anni da cacca a tutte le mele mozzicate fresce o morce che siano… Certo non lo pagai poco… Ma esiste un Mac economico? (e in ufficio un acer da 390 euro di 6 anni fa cmq meglio… Aprendo solo office… Che poi e l’unica cosa che puoi far con i mac, visto la loro nota flessibilità di utilizzo…)

  • Joker

    Il prezzo non è una scusante se si parla di affidabilità. Un prodotto deve esserlo anche se costa poco.

    • Non puoi paragonare un Macbook pro da 1500 euro con un Lenovo da 350… dai! È assurdo!!

      • Joker

        Quindi è giusto che un Lenovo da 350 si guasti?

        • Non è giusto, ma non puoi fare un paragone con un Apple che costa il quadruplo (se basta)! Qualità costruttiva e componenti interne/esterne sono sicuramente differenti dal punto di vista qualitativo…
          Ripeto, è assurdo paragonare prodotti di fasce di prezzo completamente diverse.

          • Matteo Fabris

            Concordo…
            Prodotti professionali /costosi sono in genere più affidabili in tutte le categorie, e si rivolgono appunto a chi ha bisogno di affidabilità e performance…
            Inutile dire che un pc da 300euro e meno affidabile di uno sa 1500…

          • Alleluia! 🙂

  • Matteo L’informatico Rossi

    faccio parte di quelli che hanno venduto un macbook pro per insoddisfazione e ora si ritrova con uno splendido thinkpad x240 che fa il culo a tutti i macbook, la scelta migliore di tutta la mia vita e entrambi non li ho di certo pagati poco

  • Mr. Blackheart

    Io ho un acer e1 pagato 450€ due anni fa, ci ho messo su un ssd e altri 4gb di ram e sopratutto ho tolto windows. Mai stato più soddisfatto di così 😀
    Per ora mai un problema, mai.

  • Roberto Santo

    fateci partire autocad 3d su un macbook e poi vediamo quale pc prende fuoco prima…

  • CAIO MARIZ®

    sono passato a mac 2 anni fa, ringrazio tutti i santi ogni giorno, prima erano solo insulti XD

  • sh_

    Io uso Linux e non ho assolutamente nessun problema, velocissimo, affidabile, ecc. da quando lo uso ho capito che la Apple e la Microsoft non valgono nulla, non sai nemmeno come funziona un sistema operativo, t’insegnano quello e credi che finisca lì… affatto, con linux puoi dire di usare un sistema operativo

  • Umberto Tettamanti

    c’è un girone all’inferno per il 62% non contento di windows

    • tacchinotacchi

      Arch linux da due anni 😀 tornerei mai indietro? no

      • Umberto Tettamanti

        Linux mint da 4 anni ma..windows is love, windows is life