libreoffice final

Arriva LibreOffice 5.0: la suite gratuita si rinnova e si prepara a mobile e cloud

Cosimo Alfredo Pina

LibreOffice, una delle suite per l’ufficio gratuite più diffuse, arriva alla versione 5.0, rinnovando interfaccia e funzionalità e celebrando così anche il primo anniversario dell’Associazione LibreItalia.

Disponibile per Linux, MacOS X e Windows, la nuova versione ripropone la formula di successo della precedente, che ha permesso al software di raggiungere, secondo il team The Document Foundation, la diffusione su ben 80 milioni di dispositivi.

Tra le novità più interessanti di LibreOffice 5.0 un’interfaccia semplificata e razionalizzata oltre che una migliore integrazione con documenti dal formato proprietario, come quelli realizzati con Microsoft Office ed Apple iWork.

Trovate la lista completa dei cambiamenti sulle pagine della suite, da cui potrete anche scaricare gratuitamente LibreOffice 5.0. Tuttavia i cambiamenti portati da quest’ultima release non sono limitati a quelli più evidenti.

LibreOffice 5.0 getta infatti le basi per lo sviluppo delle relative versioni per Android ed Ubuntu Touch, oltre che per un servizio di cloud; il tutto ancora in fase di sviluppo, ma di cui avremo presto ulteriori notizie.


L’annuncio celebra il primo anniversario di Associazione LibreItalia

Compatibilità Windows 10 e eccellenti funzioni di interoperabilità
Immediatamente disponibile per Linux, MacOS X e Windows

Berlino, 5 agosto 2015 – The Document Foundation annuncia LibreOffice 5.0,
la decima “major release” dal lancio del progetto e la prima della terza
fase del ciclo di sviluppo. LibreOffice è una suite per ufficio ricca di
funzionalità, che tiene testa a tutti gli altri prodotti nella stessa
categoria, ma emerge per le migliori funzioni di interoperabilità.

LibreOffice 5.0 parte dal successo della famiglia 4.x, che è stata
installata da più di 80 milioni di utenti (fonte: stima TDF, basata sugli
aggiornamenti erogati), comprese grandi organizzazioni in Europa e Sud
America.

LibreOffice 5.0 offre un’interfaccia utente significativamente migliore,
con una gestione più razionale dello spazio su schermo e un aspetto più
pulito. Inoltre, fornisce un’interoperabilità avanzata con le suite per
ufficio come Microsoft Office e Apple iWork, grazie ai nuovi filtri
migliori nella gestione dei formati non standard. Altri miglioramenti sono
stati aggiunti a tutti i moduli della suite, che è disponibile anche in
versione a 64 bit per Windows (Vista e successivi).

Punti di forza di LibreOffice 5.0

Una nuova versione per nuove sfide: LibreOffice 5.0 è alla base delle
versioni mobili per Android e Ubuntu Touch, e della versione per il cloud
in fase di sviluppo. Per questo, LibreOffice 5.0 è la piattaforma per
tutti gli sviluppi in corso, ed è particolarmente adatta per
l’innovazione.

Una suite elegante disegnata da una fantastica comunità: Grazie alle nuove
icone e i miglioramenti ai menù e alla barra laterale, LibreOffice ha un
aspetto migliore e aiuta gli utenti a realizzare i loro progetti con
facilità e rapidità. Inoltre, la gestione degli stili è più intuitiva
grazie all’anteprima visuale degli stessi stili all’interno
dell’interfaccia.

Un foglio elettronico allo stato dell’arte: LibreOffice 5.0 offre un gran
numero di funzioni nuove e migliorate per il foglio elettronico Calc, come
le formule complesse, la formattazione condizionale, il cropping delle
immagini con il mouse, l’indirizzamento delle tabelle, e altro ancora. Calc
fornisce un insieme di funzionalità e prestazioni adatte alle aziende, per
un numero molto ampio di casi utente.

Filtri migliori per documenti migliori: LibreOffice 5 contiene numerosi
miglioramenti ai filtri di importazione ed esportazione, per una maggiore
fedeltà nella conversione dei documenti. Inoltre, è possibile aggiungere
la marca temporale standard ai file PDF generati con LibreOffice.

Una lista completa delle funzionalità più significative è disponibile
sul sito a questo indirizzo:
http://documentfoundation.hosted.phplist.com/lists/lt.php?id=N09WUEUGBk0CAQQBAQ

LibreOffice 5.0 è stato migliorato anche a livello di “motore”, grazie al
contributo di centinaia di volontari. Secondo Coverity Scan, il numero dei
difetti per 1.000 linee di codice è inferiore a 0,001, e questo si traduce
in una suite per ufficio che non è solo più facile da sviluppare ma anche
più facile da manutenere o migliorare. E infatti, il numero dei bug
risolti ha superato i 25.000, e aumenta rapidamente.

Infine, LibreOffice 5.0 è migliorato anche in termini di qualità è
stabilità grazie al gran numero di test eseguiti sulle nuove versioni, che
utilizzano migliaia di documenti per individuare i crash, i bug e le
regressioni.

“Nel 2010, abbiamo ereditato un codice sorgente piuttosto datato, che
doveva essere svecchiato, ripulito, alleggerito e reso più ‘smart’ prima
di poter mettere mano alla suite per ufficio che faceva parte della nostra
visione di lungo periodo”, commenta Michael Meeks, uno tra i leader dello
sviluppo di LibreOffice. “Dal 2010, abbiamo attraversato tre diversi cicli
di sviluppo: la famiglia 3.x, per ripulire il codice dai reperti del
passato; la famiglia 4.x, per alleggerire e ammodernare il codice; e la
famiglia 5.x, la più smart, anche in termini di interfaccia utente”.

La sintesi di queste attività, in funzione dell’annuncio di LibreOffice
5.0, si trova qui:
http://documentfoundation.hosted.phplist.com/lists/lt.php?id=N09YUUUGBk0CAQQBAQ

“LibreOffice 5.0 è un prodotto talmente buono che gli utenti delle vecchie
suite per ufficio open source rischiano di trovarsi spiazzati dalla
quantità di nuove funzionalità e miglioramenti”, aggiunge Thorsten
Behrens, un altro sviluppatore “storico” di LibreOffice. “Passare da un
altro derivato di OOo a LibreOffice è un salto in avanti verso il futuro
delle suite libere per ufficio”.

Disponibilità e utilizzo a livello enterprise

LibreOffice 5.0 rappresenta lo stato dell’arte in termini di funzionalità
per le suite per ufficio open source, e in quanto tale è indirizzata agli
utenti di tecnologia più avanzati e competenti.

Per l’utilizzo in ambito aziendale, TDF mantiene il ramo più maturo 4.4.x
(giunto alla versione 4.4.5), e suggerisce di ricorrere sempre al supporto
di professionisti certificati sulla base delle best practice per la
migrazione, la formazione e la soluzione degli eventuali bug
(http://documentfoundation.hosted.phplist.com/lists/lt.php?id=N09WUUUGBk0CAQQBAQ

LibreOffice 5.0 è immediatamente disponibile da questo link:
http://documentfoundation.hosted.phplist.com/lists/lt.php?id=N09QVUUGBk0CAQQBAQ
Gli utenti di LibreOffice, i membri
della comunità e i sostenitori del software libero possono contribuire al
lavoro di The Document Foundation con una donazione all’indirizzo:
http://documentfoundation.hosted.phplist.com/lists/lt.php?id=N09QW0UGBk0CAQQBAQ