ASUS ROG GX800

Vi ricordate il ROG “portatile” di ASUS con raffreddamento a liquido? Ecco il suo successore, ROG GX800

Lorenzo Delli -

Ma sì dai, ve lo ricordate per forza: stiamo parlando dell’ASUS ROG GX700, un enorme portatile gaming dotato di un sistema a raffreddamento liquido esterno che lo rende ancora più enorme. Venne presentato a settembre in occasione dell’IFA, e a distanza di meno di un anno ASUS, questa volta al Computex, presenta la sua evoluzione.

Si chiama ASUS ROG GX800 e, come il suo predecessore, vanta un sistema di raffreddamento a liquido esterno che permette ai possessori di darsi “all’overclocking selvaggio” senza rischio di surriscaldamenti eccessivi.

LEGGI ANCHE: ASUS ROG Avalon è un dekstop da gaming modulare: il PC “fai-da-te” non sarà mai così facile

Al suo interno troviamo CPU Intel serie K overcloccabili, soluzione NVIDIA SLI per quanto riguarda il comparto GPU, due alimentatori da 330 W e, come se non bastasse, anche una tastiera meccanica denominata MechTAG (Mechanical Tactile Advanced Gaming) retroilluminata (con LED RGB).

Scarseggiano purtroppo ulteriori dettagli, come ad esempio il prezzo, che dovrebbe aggirarsi intorno a “non ve lo potete permettere” (il modello prima su Amazon si aggira intorno ai 5.000€) o disponibilità.