aumentare disco macbook

Raddoppiate la capacità del vostro MacBook senza neanche aprirlo

Cosimo Alfredo Pina

La soluzione adottata da TarDisk Pear per aumentare lo spazio di archiviazione sui MacBook non è del tutto inedita. Infatti questa particolare espansione al disco dei portatili Apple sfrutta lo slot per schede SD per aggiungere 128 o 256 GB all’SSD integrato.

Come detto non è la prima volta che questo approccio viene utilizzato, ma la soluzione di TarDisk Pear, presentata nella versione 2.0 al CES 2016, promette di essere perfettamente integrata con OS X, creando un unico drive logico con quello già montato.

A rendere il tutto più interessante sono le performance promesse dalle memorie NAND flash ad alta densità, più avanzate di quelle fornite dalle normali schede SD.

LEGGI ANCHE: Samsung presenta un nuovo hard disk esterno SSD, compatibile anche con Android

Come avrete intuito dall’offerta di TarDisk Pear si tratta di un prodotto piuttosto di nicchia e quindi potete aspettarvi prezzi per GB ben al di sopra della maggior parte delle altre soluzioni.

Se però cercate un modo pratico ed immediato di aumentare i GB a disposizione sul vostro MacBook, potete comprare già una delle due schede vendute a 149$ per la versione da 128 GB e 399$ per quella da 256 GB.

Via: CNET
  • Sbalb

    Ssd esterno lacie via thunderbolt.