BitTorrent Sync

BitTorrent Sync si aggiorna per supportare le SD su Android e non solo

Cosimo Alfredo Pina

BitTorrent Sync, l’app che permette di tenere sincronizzati file tra più dispositivi senza passare dal cloud, si aggiorna con interessanti novità per Windows, Android e sicurezza.

BitTorrent Sync 2.3 porta su Android, Lollipop e superiori, il supporto alle schede microSD così da poter utilizzare il servizio di sincronizzazione multipiattaforma anche al di fuori della memoria interna.

Altra interessante novità è quella incentrata al criptaggio dei dati con apposite cartelle cifrate. Questa funzione è pensata per coloro che intendono utilizzare BitTorrent Sync su sistemi di terze parti, limitando l’accesso ai file con tre chiavi di accesso (lettura, lettura-scrittura, amministrazione).

LEGGI ANCHE: Migliori ricerche e gestione dei file sul nuovo Google Drive

Ultima, ma non importante, è la possibilità, indirizzata anche ai server, di usare il client Windows anche come servizio, capace di sincronizzare i file anche quando nessun utente ha effettuato il login.

BitTorrent Sync 2.3 e relativo servizio sono disponibili in maniera del tutto gratuita sul sito ufficiale, o sugli store delle rispettive piattaforme (Android, iOS, Windows), mentre per un uso più avanzato o professionale è offerto anche un piano Pro da 34,99€ all’anno.

Via: Venture Beat
  • http://www.lorenzotedesco.com MacLo

    muletto time!!!

  • RiccardoC

    bittorent sync è una bella idea, ma non ha mai funzionato in maniera affidabile; io ho provato ad utilizzarlo per fare delle sincronizzazioni tra linux, android e mac os ma regolarmente almeno uno dei client si inchiodava e non riusciva più a fare la sincronizzazione (e parlo di versione 2 ed oltre, non metto in conto i mille limiti delle versioni precedenti).
    Insomma non so se sia proprio l’idea fallata, ma ho smesso di farci affidamento