sicurezza hack virus hacker bloatware

Il bloatware Acer, Asus, Dell, HP e Lenovo nel mirino degli esperti. Ecco quali disinstallare

Cosimo Alfredo Pina

Arriva da Duo Labs il monito verso realtà del calibro di Acer, Asus, Dell, HP e Lenovo. Secondo l’azienda specializzata in sicurezza informatica il software pre-installato sui PC Windows 10, il cosiddetto bloatware, “ci rende vulnerabili ed invade la nostra privacy”.

Un’accusa pesante, ma giustificata da prove concrete. Duo Labs avrebbe infatti preso di mira i programmi di aggiornamento automatico, gli auto-updater, dei vari OEM portando a galla una realtà piuttosto inquietante:

“Ogni notebook dei vari produttori che avesse un sistema di aggiornamento automatico installato ha mostrato almeno una vulnerabilità sfruttabile per eseguire codice da remoto con privilegi di amministratore, permettendo di compromettere ogni aspetto del computer.”

Ad aggravare il quadro il fatto che le falle dei vari programmi sarebbero davvero facili da scovare e sfruttare. Il primo produttore a rispondere all’indagine è stato Lenovo, il cui UpdateAgent è stato additato da Duo Labs come “uno dei peggiori updaters”.

LEGGI ANCHE: Avete un PC Lenovo? Potreste avere un problema di sicurezza

Il consiglio ufficiale di Lenovo è per ora quello di disinstallare l’app “Lenovo Accelerator Application”, ed in effetti finché non sarà fatta più chiarezza potrebbe essere una buona idea effettuare la procedura anche su tutti gli altri PC Windows che hanno un software simile.

Non è certamente la prima volta che accade qualcosa del genere e proprio per questo siamo certi che in molti apprezzerebbero una maggiore attenzione su quello che si propone direttamente all’utente finale, soprattuto in termini di sicurezza, quasi mai non sempre in grado di gestire problemi di questa entità.

Via: Apple InsiderFonte: ThreatPost