Lo strano “bug” della ricerca Google che favorisce i suoi risultati

Cosimo Alfredo Pina

Nessun software è esente da bug, ma siamo sicuri che quello che affligge Google da alcuni giorni lo sia veramente? Yelp e TripAdvisor non se sono così certi. Infatti secondo quanto riportato dai colossi delle recensioni di luoghi e servizi, il fatto che risultati sulle ricerche presenterebbero un comportamento quantomeno anomalo non sarebbe un caso.

Cercando il nome di un hotel o un locale affiancato da “Yelp” o “TripAdvisor” il primo risultato, almeno una volta su tre, non sarebbe quello dei relativi siti, ma piuttosto la scheda di Google, quella che contiene tutte le informazioni e il collegamento a Google Maps. Il problema è comunque legato ai dispositivi mobile dove i risultati web vanno fuori dal campo di immediata visualizzazione.

LEGGI ANCHE: Google si prepara all’incombente multa dell’antitrust europeo

La cosa non sta ovviamente bene ai diretti interessati che hanno pubblicamente denunciato il fenomeno:

Google sta intenzionalmente dando risultati sbagliati nelle ricerche locali da mobile. Questo non va bene sia per gli utenti che per la competizione, mentre invece è ottimo per mantenere il monopolio di Google

Jeremy Stoppelman - CEO di Yelp

Google dal suo lato ha spiegato, tramite un portavoce, che il tutto è una cosa temporanea legata ad un bug, da risolvere al più presto; il che è plausibile anche se la recente causa portata avanti dall’autorità europea che potrebbe costare miliardi a BigG lascia più che ampio spazio ai dubbi.

Via: 9to5Google