Con l’ultima build Insider di Windows 10 smetterete di impazzire per problemi legati alla risoluzione del display

Edoardo Carlo Ceretti -

Windows 10, rilasciato ormai due anni fa, ha apportato una vera e propria rivoluzione nell’universo Microsoft, finalmente apertosi a soluzioni ibride anche dal punto di vista software. L’interfaccia grafica è stata completamente rivista e svecchiata, risultando molto più piacevole da visualizzare sui display, a risoluzione sempre più alta, dei vostri ultrabook. Tuttavia, la nuova versione di Windows ha anche ereditato e poi perpetrato un fastidioso problema, riscontrabile specialmente su monitor e display con risoluzioni superiori al Full HD.

Infatti capita spesso che passando alla modalità a display multipli, o variando la risoluzione del display per proprie necessità, si vengano a creare fastidiosi problemi di sfocatura delle immagini di alcuni programmi, risolvibili soltanto tramite un riavvio dell’intero sistema. Microsoft però è finalmente al lavoro su una soluzione che,  anche se non farà sparire completamente il problema, ne ridurrà l’incidenza e soprattutto renderà più veloce la sua risoluzione.

LEGGI ANCHE: Come passare da Windows 10 S a Windows 10 Pro

Con la build Insider 16237, in occasione dei problemi descritti, non sarà più necessario riavviare il dispositivo per ricominciare ad essere operativi, bensì sarà sufficiente chiudere quei programmi che mostreranno problemi dopo la modifica della risoluzione e poi riaprirli. Come detto, si tratta di una soluzione probabilmente palliativa, ma senza dubbio apprezzata in vista di una futuro fix definitivo.

L’ultima build Insider contiene anche altre migliorie, che interessano i toggle del centro notifiche (migliorati e resi più visibili), il supporto alle emoji 5.0 e l’accessibilità, con Edge che ora potrà leggere tutti i siti web e i PDF utilizzando la sintesi vocale.

Via: Engadget