intel skylake

Rivelate le caratteristiche dei nuovi Core M di Intel: finiranno nei prossimi MacBook?

Andrea Centorrino

L’Intel Developer Forum si è da poco concluso, e quanti aspettavano l’evento per avere maggiori informazioni sulla nuova gamma di processori Core (nome in codice “Skylake“), sono rimasti delusi per il rinvio dell’annuncio. Tramite alcune indiscrezioni, però, sono state pubblicate online le caratteristiche dei nuovi processori a bassissimo consumo Core M.

I primi modelli, annunciati lo scorso anno e basati sull’architettura Broadwell a 14 nm, hanno ricevuto parecchie critiche per le loro scarse prestazioni: nonostante questo sia solo parzialmente vero (i processori Core M rispecchiano le intenzioni di Intel di fornire chip più efficienti a parità di consumo energetico, e consumando solo 5 W, non si possono pretendere prestazioni paragonabili a chip con 3 o 5 volte questo consumo), i nuovi modelli basati sull’architettura Skylake promettono un miglioramento delle performance, aumentando al contempo la durata della batteria.

I nuovi chip verranno rinominati Core m3, Core m5 e Core m7, in maniera simile alla serie “i“. Tutti i chip presentano fino a 2 porte SATA a 6 Gb/s, 10 canali PCI-Express, fino a 6 porte USB2/USB3 e interfaccia eMMC 5; inoltre, è stato integrato il supporto ad USB OTG ed alla tecnologia Rapid Storage 14. I nuovi chip potranno integrare memorie RAM di tipo DDR3L-1600 o LPDDR3-1866, ed i consumi saranno di 4,5 W TDP e 3 W SDP, aumentabili sino a 7 W per il TDP. Avranno tutti 4MB di cache L3 ed una GPU HD 515 con clock variabile.

Il processore Core m3 6Y30 sarà di fascia bassa, ed offrirà due core a 900 MHz con Turbo Boost fino a 2,2 GHz, mentre la GPU avrà una frequenza di 850 MHz. I chip Core m5 6Y54 e 6Y57 avranno la medesima frequenza di clock, pari a 1,1 GHz (Turbo Boost fino a 2,8 GHz), ed una GPU da 900 MHz. Il top di gamma sarà Core m7 6Y75, con processore dual core da 1,2 GHz, Turbo Boost fino a 3,1 GHz, e GPU con frequenza di 1 GHz.

Intel Core M Skylake

LEGGI ANCHE: Tre monitor 4K a 60 Hz: ecco la promessa dei nuovi processori Intel Skylake

Il mese scorso, una slide trapelata online riportava i miglioramenti che avrebbe apportato l’introduzione di Skylake nella serie Core M: CPU fino al 17% più veloci rispetto alla serie precedente, GPU più potenti fino al 41%, e circa 1,4 ore di autonomia in più.

Diversi produttori hanno integrato i processori Core M in tablet, convertibili e portatili, come Lenovo, Samsung ed Apple: proprio quest’ultima probabilmente non perderà tempo ed aggiornerà i suo neonati MacBook all’ultima generazione di Core M con Skylake, il cui debutto è previsto durante il prossimo IFA di Berlino, dal 4 al 9 settembre.

Via: MacRumorsFonte: CPU World