google chrome final

Chrome 50: notifiche push ed apertura dei siti ottimizzata, per ora solo in beta

Cosimo Alfredo Pina

Sono ormai passati diverse settimane dal rilascio dell’ultima versione stabile di Chrome, la 49. Nel frattempo continua il lavoro di Google per verso Chrome 50, aggiornato da poco sul canale beta.

Sono molte le novità che la prossima versione di Google Chrome porterà di fianco a fix per bug, sicurezza e stabilità, . Tra le più degne di nota, oltre a quanto vi abbiamo riportato qualche giorno fa per Android, quelle relative alle notifiche che adesso si appoggiano ai cosiddetti notifications payloads, parte delle Push API.

LEGGI ANCHE: Chrome 49 arriva sul canale stabile, con molte novità dietro le quinte

Come forse avrete intuito questo cambiamento servirà agli sviluppatori web per implementare notifiche push capaci di “trasportare” informazioni più avanzate rispetto a quanto attualmente possibile. Per rendere l’idea di un possibile utilizzo, considerate che al momento in cui cancellerete una notifica push (opportunamente implementata) su un dispositivo, sia questo uno smartphone o un computer, non la troverete più sugli altri.

Altra funzione decisamente interessante è quella che permette ai siti di specificare quali parti delle pagine web scaricare per prime, in modo da velocizzare notevolmente la visualizzazione dei componenti direttamente a vista.

Curiosi di provare in anteprima queste novità? Non vi resta che scaricare la beta dai relativi canali per il vostro dispositivo, mentre se siete ancora più “temerari” potete pensare di provare la Canary di Chrome 51, dove trovate già i primi accenni di Material Design con la nuova interfaccia.

Via: 9to5GoogleFonte: Chromium