google chrome final

Chrome 51 arriva su Windows, Mac e Linux e promette di essere fino al 30% più leggero

Cosimo Alfredo Pina

Dopo il consueto periodo di test, Chrome 51 arriva adesso anche sul canale stabile. L’ultima versione del browser di Google (51.0.2704.63) porta una ricca lista di bug fix e ben 42 risoluzioni a problemi sulla sicurezza, ma anche qualche novità più sostanziale.

Chi sperava nell’atteso Material Design dovrà ancora attendere, per ora l’interfaccia rivista rimane appannaggio di Chrome OS. Tuttavia non mancano migliorie interessanti come l’introduzione delle Credential Management API, con cui i siti potranno facilitare il login accedendo direttamente alle credenziali salvate nel manager di Chrome o in Smart Lock.

LEGGI ANCHE: Ecco come Chrome 51 renderà più fluido lo scrolling delle pagine web

Altra feature degna di nota è l’ottimizzazione del rendering che promette fino 30% in meno di uso delle risorse; le pagine che non sono in primo piano saranno mandate in una modalità di caricamento meno aggressiva. A completare il tutto c’è l’Intersection Observer, sistema di cui vi abbiamo già parlato, con cui le pagine potranno scrollare molto più fluidamente.

Un aggiornamento che quindi non vorrete far mancare sui vostri computer. Se usate Chrome da Windows, Mac o Linux potete già andare nella scheda delle “Informazioni”, raggiungibili nelle impostazioni, e avviare la procedura di update; su Android, un nuovo widget in Material Design, ci sarà ancora da aspettare un po’.

Via: 9to5GoogleFonte: Google
  • Io ancora devo capire perché Chrome non salvi più da un po’ di tempo la password di Google tra quelle dei siti a cui si accede con le proprie credenziali, mah

    • Riccardo Moroni

      Resetta la cartella delle impostazioni di chrome. Ci sono le guide di internet.

      • No, non c’entra niente quello, già l’avevo trovato: praticamente, a partire da non so che versione di Chrome, la password del tuo account Google, quando accedi al tuo profilo tramite il solito google.it, oppure quando entri su Gmail e simili, rispetto a prima, non viene più salvata, il browser non ti chiede più se vuoi salvare i dati di accesso Google insieme a quelli degli altri siti.
        C’era un sotterfugio fino a qualche tempo fa, ovvero accedere a Google tramite Mozilla Firefox, Microsoft Edge o Internet Explorer e poi importare i dati di accesso su Chrome, ma ora neanche più quello funziona -_-“

  • Grimmy

    veramente io ho chrome 51 su ubuntu ed è material.. su windows no