Google Chrome RAM

Chrome diventerà meno esoso di risorse nei prossimi aggiornamenti

Leonardo Banchi

Chrome è certamente uno dei browser più ricchi di funzioni e più veloci nell’esecuzione, ma il raggiungimento di questo obbiettivo comporta un prezzo, pagato dai computer sui quali esso viene eseguito: un notevole consumo di RAM e diminuzione dell’autonomia.

Finalmente, Google potrebbe avere però trovato un modo per porre un freno al problema: come dichiarato nell’ultimo post sul blog ufficiale, infatti, il prossimo aggiornamento di Chrome porterà una riduzione delle risorse richieste.

LEGGI ANCHE: Chrome OS sempre più stabile: in arrivo un nuovo aggiornamento

Fra gli accorgimenti utilizzati per migliorare l’incidenza sulle prestazioni dei PC da parte di Chrome troviamo, in particolare, un controllo sulle schede aperte contemporaneamente: qualora il computer non sia abbastanza potente per gestirle tutte assieme, infatti, Chrome provvederà a selezionare quelle utilizzate più di frequente, mantenendo effettivamente attive solo quelle, liberando memoria per altri processi.

Questo, assieme al blocco dei contenuti flash eseguiti in background (e al progressivo abbandono di questa tecnologia), sembra portare un effettivo e tangibile miglioramento alle performance dei PC sui quali il browser di casa Google è in esecuzione tanto da registrare, per una scheda utilizzata per GMail, circa il 25% di memoria in meno.

L’aggiornamento dovrebbe arrivare su tutti i PC nelle prossime settimane, ma è già possibile vedere un assaggio di questo miglioramento nel video che trovate a seguire. Sarà sufficiente per rendere Chrome un browser leggero ed adatto anche ai PC più datati?

Via: EngadgetFonte: Blog Chrome
  • Giuseppe Longobardo

    Finalmente, magari il mio PC di merda riuscirà ad andare meglio su Chrome con questo aggiornamento… Speriamo bene…

  • Giogio

    ..cosa schifo è la GIF d apertura..
    No seriamente, che roba è?!

    • Mattia

      Il cubo dovrebbe essere un magnete, che viene inglobato dalla pasta ferrosa. Spero che qualcuno possa darti una spiegazione più avvincente.

    • EnricoD

      la pappa scura sicuro contiene una dispersione di microparticelle ferromagnetiche (che non significa magnetico, attz) di ossido di ferro (magnetite)
      il cubo di aspetto argenteo sarà un cubo magnetico di neodimio , un lantanide
      è questo che attrae il materiale (il ferromagnetico si magnetizza) e pian piano ne riveste la superficie

  • Ettore Ausilio

    Su PC non era così esoso, piuttosto allegeritelo su android!

  • Mattia

    Il prossimo aggiornamento!? Non stiamo già usando Chrome 45 stabile?

    • EnricoD

      da chrome 45 io sapevo che erano tangibili queste ottimizzazioni

      • Mattia

        Eh appunto, nel video ci sono Chrome 43 Vs. Chrome 45 🙂

  • EnricoD

    sul mio netbook (2gb di ram) e arch linux, chrome 45, ho notato che chrome ora sta sotto 500mb di RAM , anche con parecchie schede, prima sforava i 600, ci stavo facendo caso sti giorni (con due o tre schede sono sui 280, comunque sotto o poco sopr a i 300)… se continuano su questa strada ben venga e si, sarà sufficiente, anche perché meglio di chrome non c’è nulla
    sui PC datati… basta passarli a gnu/linux invece che win e già recuperano slancio 😉 il problema è a monte, non è chrome in se

  • maurizio

    Io ho aperte 6 tab (2 androiworld, facebook,yahoo ansers, IMDB,ebay) e chrome 45 a 64 bit, usa 90.6MB di ram. Direi che hanno fatto un buon lavoro!