Ancora in attesa di Oreo sul vostro Chromebook? Google sta già testando Android P su Chrome OS (foto)

Edoardo Carlo Ceretti Nonostante il rollout di Android Oreo non sia ancora mai partito, sembra che Google sia già proiettata verso il futuro.

Nonostante genesi molto diverse, appare ormai indubbio che Android e Chrome OS abbiano da tempo imboccato la strada della convergenza. In attesa di scoprire i piani di Google per il misterioso progetto Fuchsia OS, Oreo non è ancora approdato sui Chromebook, ma questa potrebbe non essere per forza una cattiva notizia.

Nel codice di Chromium – il progetto open source alla base tanto del browser Chrome, quanto di Chrome OS – è infatti apparso recentemente un riferimento nientemeno che ad Android P, ovvero la futura nuova versione del robottino verde, già disponibile per gli sviluppatori sotto forma di Developer Preview. In una nota a corredo, un ulteriore dettaglio che potrebbe spiegare il ritardo nel rilascio di Oreo: Split tests into N and _P to bootstrap CQ/PFQs. Ovvero, Google potrebbe decidere di saltare Oreo, per passare direttamente a P.

LEGGI ANCHE: Acer Chromebook R11, la recensione

La app Android su Chrome OS si comportano sempre meglio, l’interfaccia grafica del sistema si sta adattando sempre di più ai display touchscreen ed è stato avvistato un primo tablet dotato proprio di Chrome OS. Android P potrebbe quindi rappresentare un nuovo – e forse decisivo – passo verso la convergenza dei due sistemi operativi. Ma si sa, quando si parla di Google è bene non dare nulla per scontato.

Via: XDA DevelopersFonte: Chromium
  • broncos7

    può essere interessante in vista dell’arrivo di tablet con Chrome OS, altrimenti sui chromebook credo cambi poco o nulla, le app android si usano proprio per quelle rare cose che già non si trovano su chrome (personalmente le uniche che uso sono skype e VLC)