Chuwi ufficializza nuovi prodotti al CES 2018: ecco GBox Pro, SurBook Pro 2-in-1 e Hi9 Air (foto)

Vezio Ceniccola

Dopo i primi indizi rivelati la scorsa settimana, Chuwi è arrivata al CES 2018 col suo carico di nuovi prodotti, dei quali sono finalmente emersi molti dei dettagli relativi all’hardware e al software utilizzato. Le proposte sono diverse, con dispositivi appartenenti a varie tipologie, quindi andiamo subito a scoprirli uno per uno.

GBox Pro

Si potrebbe definire un mini PC, se non fosse che di mini ha ben poco. Il nuovo GBox Pro è, infatti, un vero e proprio computer desktop dal design raffinato, racchiuso in un case sinuoso e minimale. Spinto da un processore Intel Core i5 di ottava generazione – non ancora specificato – e memoria HBM2, supporta anche il controllo remoto, che lo rende ottimo per essere utilizzato come media center.

In attesa che Chuwi rilasci tutti i dettagli sul resto dell’hardware e sul prezzo di listino, sembra che il nuovo GBox Pro possa essere pronto non prima di aprile.

SurBook Pro 2-in-1

Erede del modello dello scorso anno, SurBook Pro è un tablet 2-in-1 con sistema Windows 10 dall’aspetto classico. Il design segue la filosofia già vista su GBox Pro, con linee pulite e semplici, e va segnalata la presenza della stand sul retro, che permette di regolare l’inclinazione del dispositivo.

Il display è un 12 pollici a risoluzione QHD (2.160 x 1.440 pixel). A livello hardware troviamo un processore Intel Gemini Lake accompagnato da 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, ma non manca la possibilità di espansione tramite microSD fino a 256 GB. La fotocamera frontale è da 2 MP, mentre quella posteriore da 5 MP.

Nessuna informazione su prezzo di listino e disponibilità, dati che dovrebbero essere rivelati puntualmente nelle prossime settimane.

LEGGI ANCHE: Lenovo e Yi presentano novità per Daydream

Hi9 Air

Sempre sul versante tablet, Chuwi ha portato al CES anche l’inedito Hi9 Air, una tavoletta da 10,83 pollici con display Full HD (1.920 x 1.280 pixel) basata su Android 8.0 Oreo. Si tratta di un prodotto di fascia media, dotato di processore MediaTek 8176, 4 GB di RAM, 64 GB di memoria interna, slot microSD, e fotocamere da 8 MP sul retro e 5 MP sul fronte.

All’occhio si presenta con una buona estetica, equilibrata nelle linee generali. Sulla parte frontale è presente anche un tasto fisico con lettore per le impronte digitali integrato. Anche in questo caso il rilascio ufficiale è atteso per i prossimi mesi, ma non si sa ancora il prezzo.

Via: Liliputing
  • Che riescano finalmente ad abbandonare quel catorcio di Z8350?

    • fabio

      dai non va malissimo come processore, dipende da chi lo monta…
      io lo ho su un asus transformer mini e mi ci trovo bene, faccio anche piccoli ritocchi grafici con photoshop e illustrator

      • Nessuno86

        È appena sufficiente se accompagnato con 4gb di RAM. Già con i browser mostra alcune incertezze.

  • wiggaz

    Ma notebook non ne ha introdotti ?