sfondo Windows 10 video

Mettere i punti di ripristino di Windows a portata di clic con questo semplice script

Cosimo Alfredo Pina -

Creare un punto di ripristino è uno dei migliori modi per tenere Windows relativamente al sicuro da problemi introdotti da installazioni e aggiornamenti. La procedura nativa per creare manualmente uno di questi “salvataggi” è però fin troppo articolata.

Per questo vi spieghiamo in questa semplice guida come creare uno script per avviare con un clic la creazione di un punto di ripristino su Windows 7, 8.1 e 10.

Controllare se i punti di ripristino sono attivi

Prima di procedere alla creazione dello script dovrete assicurarvi che i punti di ripristino siano attivati sul vostro PC Windows:

  1. Aprite il menu Start e cercate “Crea un punto di ripristino”
  2. Nella finestra appena aperta vi troverete in “Proprietà del sistema”, scheda “Protezione sistema”
  3. Qui troverete la sezione “Impostazioni protezione” dove dovrete verificare che il ripristino sia attivo per il disco di sistema
  4. In caso sia su “Disattivata”, dovrete selezionare il disco di Windows e premere su “Configura”
  5. Nella nuova finestra selezionate “Attiva protezione di sistema”, premete “Applica” e “OK”
  6. Creare lo script per la creazione rapida dei punti di ripristino

Creare un collegamento per creare punti di ripristino su Windows

Una volta appurato di aver attivato il sistema di protezione potete passare alla creazione della scorciatoia:

  1. Raggiungente la Scrivania e premendo con il tasto destro scorrete alla voce “Nuovo” e poi “Collegamento”
  2. Si aprirà la procedura guidata per la creazione della scorciatoia. Nella casella inserite questo codice:
    cmd.exe /k "wmic.exe /Namespace:\\root\default Path SystemRestore Call CreateRestorePoint "My Shortcut Restore Point", 100, 7"
    Questo avvierà il prompt dei comandi per eseguire il codice necessario all’avvio della procedura per il salvataggio
  3. Concludete dando un nome che vi aiuti a ricordare la funzione (es. Crea punto di ripristino)
  4. A questo punto dovrete cliccare con il tasto destro sulla scorciatoia appena creata e selezionare “Proprietà”
  5. Nella finestra aperta passate alla scheda “Collegamento” e poi premete su “Avanzate”
  6. Attivate la spunta “Esegui come amministratore”, premete OK
  7. Premete “Applica” e poi “OK”

A questo punto avete creato il vostro collegamento per creare un punto di ripristino al volo. Testatetelo premendoci due volte e verificando che l’output sia il medesimo dello screenshot qui sotto.

 

Altra cosa degna di nota è il fatto che su Windows 8.1 e Windows 10 il punto di ripristino sarà creato soltanto qualora siano passate almeno 24 ore dal precedente; in tal caso se volete forzare la creazione dovrete eliminare il precedente ripristino:

  1. Aprite il menu Start e cercate “Crea un punto di ripristino”
  2. Selezionate il disco che utilizzate per i punti di ripristino e poi premete “Configura”
  3. Nella finestra cliccate su “Elimina” e poi “Continua”
  4. Tornate al collegamento creato con la precedente procedura per creare un nuovo punto di ripristino
Fonte: Windows Central