Windows 10 aggiornamento prenotato mail

Come forzare la notifica per l’aggiornamento a Windows 10

Cosimo Alfredo Pina -

L’arrivo di Windows 10 è ormai imminente e se il vostro PC è basato su Windows 7 o Windows 8.1 è molto probabile che vi sia già arrivata la notifica per prenotare l’aggiornamento gratuito.

Tuttavia potreste rientrare tra chi ancora non ha potuto effettuare la procedura, nonostante sia in possesso di un PC potenzialmente compatibile. Per questo vi riportiamo alcuni consigli e procedure che potrebbero aiutare nell’attivazione della notifica per effettuare l’aggiornamento a Windows 10.

Cause della mancata notifica

Prima di procedere con la forzatura dell’update è buona norma controllare che il vostro sistema sia in regola con aggiornamenti e che tutte le condizioni per visualizzare l’app ottenere Windows 10 siano soddisfatte:

  • Controllare di avere l’ultima versione di Windows, in particolare Windows 7 SP1 e Windows 8.1 Update (Spring Update o KB2919355)
  • Non utilizzare Windows 7 Enterprise, Windows 8/8.1 Enterprise o Windows RT/RT 8.1 (esclusi dall’update a Windows 10)
  • Assicurarsi di aver attivato Windows Update in modalità automatica
  • Assicurarsi che la propria copia di Windows sia riconosciuta come genuina
  • Il PC non deve essere gestito in una rete scolastica o di lavoro

Forzare l’aggiornamento a Windows 10

Se nonostante le dovute accortezze non vi sia ancora arrivata l’icona nell’area di notifica per passare a Windows 10, potete provare a forzare l’aggiornamento con un semplice script che verificherà la compatibilità hardware ed eventualmente attiverà l’app ottenere Windows 10.

Per creare e lanciare lo scripte in questione potete seguire i seguenti passaggi:

  1. Aprite il Blocco Note e copiate il seguente testo in un nuovo file:

    REG QUERY “HKLM\SOFTWARE\Microsoft\Windows NT\CurrentVersion\AppCompatFlags\UpgradeExperienceIndicators” /v UpgEx | findstr UpgEx
    if “%errorlevel%” == “0” GOTO RunGWX
    reg add “HKLM\SOFTWARE\Microsoft\Windows NT\CurrentVersion\AppCompatFlags\Appraiser” /v UtcOnetimeSend /t REG_DWORD /d 1 /f
    schtasks /run /TN “\Microsoft\Windows\Application Experience\Microsoft Compatibility Appraiser”
    :CompatCheckRunning
    schtasks /query /TN “\Microsoft\Windows\Application Experience\Microsoft Compatibility Appraiser”
    Powershell -Command “Get-ScheduledTask -TaskName ‘Microsoft Compatibility Appraiser’ -TaskPath ‘\Microsoft\Windows\Application Experience\'” | Find “Ready”
    if NOT “%errorlevel%” == “0” ping localhost >nul &goto :CompatCheckRunning
    :RunGWX
    schtasks /run /TN “\Microsoft\Windows\Setup\gwx\refreshgwxconfig”

  2. Salvate il file come ReserveWin10.cmd, in una cartella facilmente accessibile (es. C:\)
  3. Aprite il Prompt dei comandi come amministratore (cliccando con il tasto destro sulla relativa icona e selezionando Esegui come amministratore)
  4. Lanciate il comando ReserveWin10.cmd

Il programma controllerà il vostro sistema; l’operazione potrebbe richiedere tra i 10 e i 30 minuti durante i quali lo script fornirà informazioni sullo stato di avanzamento. Se il comando dovesse bloccarsi è molto probabile che vi manchi qualche aggiornamento necessario.

A tal proposito assicuratevi di aver installato i seguenti aggiornamenti:

  • Windows 7 SP1: KB3035583 e KB2952664
  • Windows 8.1 Update: KB3035583 e KB2976978

 

Per controllare l’effettiva presenza dei pacchetti potete appoggiarvi al Prompt dei comandi utilizzando il comando

dism /online /get-packages | findstr %numero del pacchetto%

dove dovrete sostituire il numero del pacchetto senza la sigla KB. Se l’aggiornamento è presente dovreste ricevere una risposta del tipo

C:\>dism /online /get-packages | findstr 3035583
Package Identity : Package_for_KB3035583~31bf3856ad364e35~amd64~~6.3.1.29

Se anche dopo questa procedura non vi dovesse apparire la possibilità di aggiornare, è molto probabile che il vostro PC non possa essere aggiornato gratuitamente a Windows 10.

Fonte: answers.microsoft.com