Debian 9 ‘Stretch’ è ora disponibile, dopo 26 mesi di sviluppo

Edoardo Carlo Ceretti

Debian Project ha ufficialmente annunciato il rilascio della nuova versione di Debian, la 9 ‘Stretch’. Il lavoro di sviluppo per la nuova versione è proseguito per ben 26 mesi, necessari per portare a compimento la nuova versione stabile, che sarà supportata per i prossimi 5 anni, ma cederà il passo al successore fra 3 anni. Il team di sviluppo ha fortemente voluto dedicare Debian 9 al fondatore del progetto, Ian Murdock, scomparso all’età di 42 anni il 28 dicembre 2015. Qui potete leggere la sentita dedica degli sviluppatori.

Le novità introdotte da Debian 9 sono molteplici: Iceweasel e Icedove sono ora stati sostituiti da Firefox e Thunderbird, mentre MariaDB 10.1 è ora il DBMS di default, al posto di MySQL 5.5. Importanti novità si registrano anche sulla sicurezza, con la nuova versione di GnuPG che include il supporto alla crittografia ellittica, opzioni di default migliorate, un’architettura più modulare e un migliorato supporto alle smartcard. Il sistema X Display non richiede più i privilegi di root e sono stati aggiunti degli accorgimenti per difendere gli utenti da attacchi malevoli.

LEGGI ANCHE: Ubuntu e altre distro Linux saranno ‘app’ per Windows 10

Un’ulteriore novità è rappresentata dalla nuova versione del kernel Linux, giunto alla 4.9. Infine, a partire da Debian 9 è presente il supporto per l’architettura hardware 64-bit little-endian (mips64el), mentre è terminato il supporto per l’architettura 32-bit Motorola/IBM PowerPC (powerpc). Potete consultare le note di rilascio a questo indirizzo.

Via: NeowindFonte: Debian