chip final

Nuovi dettagli sugli Intel Apollo Lake, processori per portatili sottili ed economici (foto)

Cosimo Alfredo Pina

Anticipati durante l’Intel Developer Forum 2016 di Shenzhen, sempre dall’evento cinese arrivano ulteriori dettagli per i nuovi processori Apollo Lake, grazie ad un ricca serie di slide.

In verità si tratta di una presentazione non troppo tecnica, dedicata ai produttori e incentrata sul come l’architettura Apollo Lake e i processori Celeron e Pentium di prossima generazione su questa basati potranno essere impiegati per dispositivi particolarmente interessanti per l’utenza finale.

Non si sa ancora nulla infatti su cosa avrà da offrire Apollo Lake e la sua nuova microarchitettura Goldmont  a 14 nm in termini di consumi e di clock. Tuttavia Intel, nelle slide in questione fa esplicito riferimento ad un prototipo su cui dovrebbero essere basati i prossimi portatili di fascia bassa.

LEGGI ANCHE: Intel mostra il prototipo di un Compute Stick con videocamera RealSense

Per Intel i PC Apollo Lake in arrivo nella seconda metà del 2016 dovrebbero essere plasmati intorno ad un tablet ibrido 2-in-1 con schermo da 11,6″ full HD, con display multitouch a 10 punti, 4 GB di RAM LPDDR3-1866, SSD M.2 SATA3 da 64 GB (o eMMC da 32 GB), modulo Wi-Fi integrato 802.11ac (M.2), sensori (accelerometro, luce ambientale, prossimità), webcam e ovviamente USB Type-C.

Una configurazione interessante soprattutto perché si parla di sistemi sottili ed economici, pensati per le fette di mercato più ampie. Staremo dunque a vedere di cosa saranno capaci Intel e produttori nei prossimi mesi, probabilmente già ad agosto durante il prossimo Developer Forum di San Francisco, dove forse vedremo i primi PC con Apollo Lake.

Fonte: Anand Tech