apple final cut pro

Final Cut Pro aggiornato: il video editing di Apple sempre più completo

Cosimo Alfredo Pina

Final Cut Pro è il software per OS X di Apple, dedicato ai professionisti e agli amatori avanzati del mondo video, che si è da poco aggiornato per espandere ancor più le sue funzionalità. Le novità portate dalla versione 10.2.3 sono diverse e riguardano diversi aspetti del flusso di lavoro offerto dal software.

Tra queste la possibilità esportare video in 4K compatibili con i dispositivi Apple, con la possibilità di condividerli al volo su iPhone 6s, iPhone 6s Plus, iPad Pro ed Apple TV di 4a generazione.

LEGGI ANCHE: Apple lancia i nuovi iMac, con risoluzione minima di 4K

Sempre riguardo alla condivisione è stato introdotto il supporto ad account multipli di YouTube. Altre novità degne di nota sono il supporto al formato XF-AVC della Canon C300 MkII e la possibilità di assegnare scorciatoie da tastiera agli effetti video ed audio.

Qui sotto vi riportiamo il changelog completo in arrivo dall’App Store, dove chi ha già acquistato Final Cut Pro potrà aggiornarlo alla versione 10.2.3; a tutti gli altri che potrebbero essere interessati alla video editing di Apple ricordiamo che il target avanzato di questo software si riflette ovviamente anche sul prezzo, ossia 299,99€.


• Gli effetti di default personalizzabili ti consentono di scegliere un effetto sia video sia audio assegnato a un’abbreviazione da tastiera.
• Preset per l’esportazione in 4K per creare file video per i dispositivi Apple.
• Velocità migliorata durante l’apertura di librerie su un SAN.
• Risolto un problema che poteva influire sulla visualizzazione del timecode nel Dashboard su OS X El Capitan.
• Importazione di Canon XF-AVC, compresi file video da Canon C300 Mark II.
• Possibilità di condividere video su più account YouTube.
• Risolto un problema per il quale un effetto video disabilitato poteva apparire come mancante all’apertura di un progetto o durante la condivisione su Compressor.
• Risolto un problema per il quale potevano apparire fotogrammi neri in clip video di iPhone che erano stati tagliati su iPhone.
• Risolto un problema per il quale la testina di riproduzione poteva avanzare durante la modifica di titoli brevi.
• Risolto un problema per il quale poteva interrompersi la riproduzione della timeline durante il passaggio da una vista all’altra nel browser.
• Risolto un problema per il quale i punti di una forma Bezier potevano erroneamente cambiare da lineare a smussato.
• Risolto un problema per il quale alcuni oggetti nei modelli di Motion venivano elaborati con contorni sfumati.
• Aggiunti iPhone 6s, iPhone 6s Plus, iPad Pro e Apple TV (4a generazione) all’elenco di dispositivi Apple compatibili nella finestra di condivisione.

Via: 9to5Mac