La nuova tab “Performance” renderà Firefox fluido anche sui computer meno potenti

Leonardo Banchi

Google Chrome la fa ormai da padrone nelle classifiche di diffusione dei vari browser, ma Mozilla Firefox si è assicurata da tempo una base di utenza che difficilmente lo abbandonerà per il rivale: si tratta degli utenti con PC meno potenti o più datati, con i quali Chrome si sposa ben poco per la sua oramai nota pesantezza.

Dopo aver rilevato questo dato con l’ultimo Firefox Hardware Report, Mozilla ha quindi deciso di strizzare l’occhio a questa fetta di utenza, sviluppando per le prossime versioni un’apposita tab “Performance”, che promette di migliorare ancora di più la fluidità e la reattività del browser sui computer di fascia bassa.

All’interno di questa tab troveremo innanzitutto la funzione “Ottimizza Firefox”, che disabiliterà in un colpo solo tutte le estensioni di terze parti, riducendo così il consumo di risorse a quelle necessarie al solo browser.

LEGGI ANCHE: Microsoft Edge straccia Chrome e Firefox in un test di autonomia

Poco più in basso avremo invece la sezione “Content Processes”, nella quale sarà possibile limitare il numero di processi utilizzati in contemporanea dal browser: si va da un minimo di due (necessari per il core dell’app, più il contenuto visualizzato), fino a otto (il core dell’app, più sette contenuti contemporanei). Innalzare questo numero renderà il browser sempre pronto a mostrare il contenuto delle varie tab aperte, ma richiederà al computer un elevato quantitativo di memoria.

Infine, due semplici opzioni permetteranno di disabilitare le animazioni dell’interfaccia e il precaricamento delle pagine, migliorando le prestazioni del browser nell’utilizzo con computer poco potenti e connessioni lente.

Tutte queste novità, già mostrate in un mock-up dell’interfaccia che trovate qui sotto, sono però attualmente soltanto in previsione: il team di sviluppo ha infatti previsto che il controllo dei processi, ad esempio, farà la propria comparsa su Firefox soltanto dalla versione 55 (quella attuale è la numero 52).

Via: TheNextWebFonte: Mozilla