fujitsu-lifebook-t935-vfyt9350m45abgb

Fujitsu separerà la divisione PC dal nucleo dell’azienda

Leonardo Banchi

La frammentazione delle proprie divisioni sembra essere la strada per il successo intrapresa da sempre più compagnie: proprio come Sony ha già fatto per la divisione dedicata ai sensori fotografici ed altre, Fujitsu ha adesso annunciato di voler separare dall’azienda centrale la divisione dedicata ai computer, che nel prossimo anno costituirà un’azienda a sé stante interamente posseduta dalla casa madre.

La separazione si concretizzerà a partire dal 1° Febbraio, quando la Fujitsu Client Computing Limited inizierà il proprio ciclo di vita. Ad essa seguirà poi la divisione dedicata al ramo mobile, che sarà divisa per creare la nuova Fujitsu Connected Technologies Limited.

LEGGI ANCHE: Le perdite miliardarie di Toshiba causeranno 6.800 licenziamenti

Dietro a questa decisione, però, ci sarebbero le sorti non troppo floride di questi mercati: di fronte alla caduta di prezzi dei dispositivi mobili, e alla richiesta sempre inferiore di PC, anche marchi come Samsung sono in difficoltà, e un’azienda come Fujitsu è destinata a dover contrastare le avversità con sforzi sempre crescenti. Soluzioni come la separazione di alcuni business, spesso, sono espedienti per allontanare le aree in perdita in modo più “indolore”.

Tuttavia, fra le varie indiscrezioni trapelate nei mesi scorsi c’è anche la possibilità di una collaborazione fra Fujitsu, Toshiba e Vaio, che avrebbero dovuto unificare le loro divisioni dedicate ai computer sotto il nome unico del marchio nato dalle ceneri di Sony: l’operazione di Fujitsu, quindi, potrebbe essere soltanto il primo passo di questa strategia.

Via: Engadget