google bazel

Google Bazel: sviluppo e test di software ed app diventano più facili

Cosimo Alfredo Pina

Google Bazel è l’ultimo arrivato nella famiglia di BigG ed in particolare nella categoria dei prodotti dedicati agli sviluppatori. Bazel è infatti un ambiente di sviluppo open source pensato per i grandi progetti; tanto più che viene impiegato dall’azienda stessa.

Bazel, ancora in beta, permette di creare progetti multi piattaforma offrendo anche la possibilità di automatizzare i processi di test e rilascio del prodotto finale.

LEGGI ANCHE: Apple è in cerca di esperti per combattere Google Now

Il vero vantaggio di questo sistema è nell’ottimizzazione dei processi di build e test, che si limitano soltanto ai file che sono stati modificati (cache intelligente). Bazel è disponibile, almeno per il momento, per Linux ed iOS ed è compatibile con progetti scritti in svariati linguaggi, compresi C++, Java e Python.

Pieno supporto anche alle diffusissime piattaforme Android ed iOS, compresa la possibilità di importare librerie da Maven e GitHub. Se siete del settore potete già dare un’occhiata alla pagina ufficiale di Bazel dove trovate tutti i dettagli e presto anche la versione per Windows.