adblock youtube

Google cerca alleati per la lotta ad AdBlock e simili

Cosimo Alfredo Pina -

Non è certamente un segreto che Google, come molte altre aziende che “vivono” sulla rete, basino buona parte dei proprio profitti sul mercato della pubblicità online; per questo starebbe cercando partner con cui affrontare al meglio il sempre più importante fenomeno dei software capaci di bloccare le pubblicità delle pagine web.

Soltanto in Europa il mercato di banner, pop-up e simili ha generato un valore di 33 miliardi di dollari, ma si stima che le entrate perse a causa degli utenti che utilizzano AdBlock, o alternative, (200 milioni di persone) siano nell’ordine dei 22 miliardi di dollari.

LEGGI ANCHE: YouTube Red ufficiale: offline, senza pubblicità, a 9,99$ negli USA

L’obiettivo finale della collaborazione che cerca Google è quello di creare un esperienza pubblicitaria efficace e allo stesso tempo non intrusiva. Un chiaro esempio è quello delle Accelerated Mobile Pages, funzione che velocizza notevolmente il caricamento di certi siti da mobile.

Fino ad ora circa 100 aziende stanno collaborando con Google per cercare di ridurre al minimo le perdite dovute ai sistemi per il blocco delle pubblicità e la speranza è che in futuro accordi come questi contribuiscano a rendere l’esperienza utente un buon compromesso tra fruizione di contenuti gratuiti e guadagno per chi li offre.

Via: AndroidHeadlines
  • maurizio

    ad block fa comodo con alcuni siti tipo kickass che esagerano davvero con pubblcita invasive e redirect specie su telefono. Non per essere cattivi però anche sul vostro sito servirebbe ad block per evitare la riproduzione automatica del video in testa alle pagine

    • Ettore

      No servirebbe, serve ebbasta, non si capisce un cazzo!

      • maurizio

        Oddio ho usato “servirebbe” ma non è mica scorretto. Comunque si scrive ” e basta” inoltre non mi pare di difficile compressione il testo

        • Ettore

          Bellissima questa risposta, cosa sei sei tu un perfettino depresso senza un briciolo di ironia??? E cosa significa “non mi pare di difficile compressione (compressione?) il testo” non vedi che c’è pubblicità ovunque??? Non si capisce nulla ebbasta EBBASTA E-B-B-A-S-S-T-A io a differenza di tanti a scuola ci sono stato

          • maurizio

            allora 1) compressione è un errore del correttore che non avevo visto, adesso ho corretto cosi sei contento
            2)davvero non capisco cosa non riesci a comprendere nel mio commento di prima, avevo detto che ad block fa comodo a volte e guarda caso fa comodo pure su androidworld poichè in testa a molte pagine di androidworld viene riprodotto automaticamente un video di recensioni di prodotti e cose cosi

          • Federico Biasiolo

            Così con l’accento!!! 1!!
            (Sto scherzando eh)

          • maurizio

            Ahahah io sono il primo a tralasciare un po’ la grammatica però quando qualcuno legge un normalissimo commento di 4 righe in italiano dicendo che non si capisce nulla, lamentandosi di come sia scritto il commento quando pure lui fa errori grossolani mi fa veramente incavolare

          • Max 137

            Ecco allora incavolati… Hai scritto 13 righe senza mettere nemmeno una virgola!!! Invece di “incavolarti” prova a “vergognarti”.

          • maurizio

            Ma una virgola c’è nel commento sopra e in quello prima c’era un elenco

    • Federico Biasiolo

      Da l’utilizzatore di kickass non potrei essere più d’accordo. Ora che cambiando telefono non potrò fare il root (per un po’) mi sá che mi affideró ad adblock browser per visitarlo.

    • Psyco98

      Kickass nemmeno lo visito da smartphone: mi sono arreso…
      Un altro che da browser ho visto essere davvero inusabile senza adblock è nif, sul quale prima di un episodio di qualsiasi cosa si fa un’odissea informatica!

  • malapropysm

    Ma che mi avete cancellato il commento? Ciaone proprio, molto che mi ci rivedete qua.

    • Max 137

      Guarda… A giudicare da come scrivi non è che perdiamo molto!

    • Nessuno ti ha cancellato nulla, e grazie per la fiducia 😉

  • Federico Biasiolo

    Cavolo, mi avete fatto pensare, oggi mi arriverà l’LG g4, la cosa che mi mancherà di più del mio nexus 5 sarà l’xtrasmooth con le pubblicità bloccate dal file host… Anche se un po’ mi dispiaceva per il fatto che la bloccava proprio tutta, anche la vostra

    • Lukis24

      Basta il root + adaway. Ti crea da solo il file hosts unendo 4 sorgenti.
      Oppure senza root usi AdBlock Browser.

      • Federico Biasiolo

        Si si lo so, è che non ho voglia di rootare subito il telefono nuovo e perdere la garanzia, sicuramente userò un browser con adblock integrato per i siti più fastidiosi.

        • Lukis24

          Allora ti consiglio o AdBlock Browser (basato su firefox) o Firefox+estensione AdBlock oppure Chrome di snapdragon che ha un AdBlock integrato.

          • Federico Biasiolo

            Chrome di snapdragon non lo conoscevo, thanks! 🙂

          • David

            Ho cercato su internet a riguardo del Chrome per Snapdragon. Ho letto che si deve compilarcelo da soli, hai qualche link per downloadare l’apk? Grazie.

          • Lukis24

            Bisognerebbe però esistono apk già compilati. Alcuni sono anche nel play store, però ho visto che non hanno l’adblock integrato. Però esiste un apk con l’adblock ma è la versione 42 di Chrome. Se ti interessa eccola: https://www. dropbox .com/s/cbsrgksmyj4qz5t/latest-caf-m42-swe .apk
            Io ti consiglio anche di tenere sotto controllo sul play store CAF Chromium(icona verde) che è alla versione 46 ma non ha AdBlock che integreranno forse in una futura versione.

        • TheAlabek

          Con LG non perdi la garanzia

          • Federico Biasiolo

            Non sono totalmente sicuro, una volta si, adesso non so. Comunque c’è qualche drm di mezzo quando si sblocca il bootloader, quello sono sicuro.

          • TheAlabek

            Aaaassolutamente si, c’è un DRM ma non ricordo quale

  • V.

    Basterebbe una pubblicità meno rompicoglioni e la gente potrebbe smettere di bloccarla

    • dwaltz

      Concordo: il tema è stato discusso di recente su Radio 24 in una puntata (disponibile in podcast) di 2024.

      La loro conclusione era: ridurre il numero di ad e farli pagare di più.

      Sta a chi fa le pagine con contenuti fare capire a chi paga la pubblicità che se una pagina con una notizia ci sono solo due sole pubblicità quelli vanno pagati di più.

  • irondevil

    sisi certo evviva le pubblicità/ads/redirect e tutto il resto del mondo, soprattutto su smartphone adovo!!!! essere reindirazzato ovunque con 400mila tab che si aprono e abbonamenti al servizio di suonerie tamarre del momento a 5 euro al mese….. la moderazione è la chiave di tutto chissà se mai metteranno in pratica le belle parole

  • realist

    il reale problema e che spesso questi banner, rallentano anche la navigazione su PC, risorse comprese.
    adblock non lo uso più da mesi, integrato su chrome ultimamente e diventato pesantissimo (PC).
    sullo xiaomi chrome lo disinstallato, essendo che non fa più installare estensioni tipo adblock, e ho installato firefox, abbandonando definitivamente chrome su mobile.

    attualmente sia su mobile che su PC, uso ublock origin, e devo dire che oltre ad essere snello, e molto funzionale.
    ve lo consiglio.

  • Alan Rusi

    o cavolo O_O

  • Mattia Dal Farra

    Tempo di leggere i commenti, guardo uBlock, 16 bloccati solo su questa pagina da quando son entrato, certo, togliamoli, tutti più felici…ma dai..

    • e nel frattempo questa pagina ha generato 0 introiti…

      • Vaglielo a spiegare all’utente medio. Il problema è sempre lo stesso, paghiamo tutti per colpa di pochi. Nessuno si sarebbe sognato di creare adblock se non ci fossero state pagine con pubblicità iper invasive, impossibili da chiudere e quantaltro. Quindi ben venga questa iniziativa di google…e speriamo facciano qualcosa, prima che le perdite dovute ad adblock e simili siano irreparabili…

        • Chris94

          Quoto. Io capisco le esigenze degli editori, ma stanno esagerando. Sono stufo di audio e video che partono da soli e di banner che coprono tutta la pagina.
          E si, se continua così arriva il punto in cui anche io installerò AdBlock, anche se mi spiace. Chi troppo vuole nulla stringe.

          • Esatto. Anche io (che sono un editore tra l’altro) sono arrivato quasi al punto di doverlo installare. Per principio sto cercando di resistere, ma la situazione (soprattutto in italia) è davvero pessima. E ti dirò…AndroidWorld è purtroppo uno degli esempi peggiori ultimamente… video che partono in automatico, pubblicità a tutto schermo da mobile…insomma…anche i ragazzi qua stanno esagerando e non poco.

        • Igor Mishin

          comunque Ad Block (almeno quello che uso io) ha da poco introdotto la funzione delle pubblicità accettabili, in modo da bloccare solo quelle invasive.

      • Mattia Dal Farra

        Ah allora io devo staccarlo e beccarmi pubblicità a schermo intero che non posso chiudere e mutare, io concordo che bisogna retribuire i creatori di contenuti, ma ci sono dei limiti alla pubblicità da me tollerata durante una navigazione.

        • Esattamente il mio concetto. Tutti noi editori stiamo pagando un prezzo salatissimo per colpa di chi abusa della pubblicità. Il costo dovuto agli adblock è altissimo…ma la colpa è di chi mette pubblicità invasiva ovunque

  • la pizza mi piace. tanto.

    Di certo Google può cominciare togliendo tutti gli adblocker dallo store. L’utente medio non lo installerà manualmente. Parte degli utenti che sanno quel che fare (me compreso) saranno in grado di lasciare la pubblicità sui siti dove non è invasiva o dove è giusta (vedi YouTube, Google, Twitch, ecc.).
    PS: Qui, invece, la pubblicità è invasiva ed è troppa. Il mio computer faceva addirittura fatica a funzionare, prima che la pubblicità venisse bloccata.

  • il problema sarebbe davvero reale se su quella determinata pagina dovremmo leggerci un bel po’ di righe ma adoperando uno strumento come readability la parte gravosa della pubblicità andrebbe risolta. Poi su youtube invece non lo so! è difficile creare un sito succedaneo a youtube?