google-drive final

Addio file persi sul cloud: Google Drive potenzia la ricerca

Cosimo Alfredo Pina

Dal team di Google Drive arrivano novità interessanti per gli utenti del servizio di cloud tricolore, tutte incentrate sulla ricerca di file. Oltre alla classica ricerca testuale Google Drive si arricchisce di comodi filtri e query più complete, su un po’ tutte le piattaforme.

Dalla casella di testo della ricerca è possibile selezionare al volo il tipo di file da filtrare, tra vari tipi di documento, foto e video, oppure passare ad una modalità più avanzata.

Questa mette a disposizione ulteriori campi come data di modifica, proprietario, persone con cui il file è stato condiviso e parole contenute. Il tutto sarà accessibile sia da web sia da mobile (dopo aver aggiornato le rispettive app), dove su iOS arriva anche l’integrazione delle nuove funzioni con 3D Touch e ricerca di sistema.

LEGGI ANCHE: Google punterà tutto sul cloud: entro il 2020 più ricavi che dalle pubblicità

Se utilizzate attivamente il servizio di cloud storage di Google non vi resta che tenerlo d’occhio; l’implementazione delle nuove funzioni è partita da poche ore e arriverà a tutti, in maniera graduale, nelle prossime settimane.

Fonte: Google Drive