google-drive final

Google Drive adesso pensa allo spazio sul vostro computer (aggiornato: novità anche per Android)

Cosimo Alfredo Pina -

Il client desktop di Google Drive si aggiorna, portando un paio di interessanti novità sui PC Windows e Mac sincronizzati con il cloud di BigG. Lo spiega il team in un post ufficiale dove introduce la sincronizzazione selettiva e la protezione dei file condivisi.

Adesso dalle impostazioni del client di Google Drive è possibile selezionare quali cartelle e sottocartelle escludere dalla sincronizzazione, permettendo così di poter risparmiare spazio sul computer; perfetto per i file da tenere al sicuro ma a cui si accede poco spesso.

LEGGI ANCHE: Lima è il dispositivo che rende il vostro hard disk cloud

Altra interessante novità è quella legata ai file condivisi: al momento dell’eliminazione o dello spostamento, Google Drive ci allerterà indicando che così gli altri utenti perderanno l’accesso. Un paio di nuove aggiunte che gli utenti di Google Drive, soprattutto quelli che lo usano intensamente, apprezzeranno certamente.

Aggiornamento: buone notizie anche per chi usa Google Drive su Android. Infatti il prossimo aggiornamento, in rollout graduale, introdurrà un sistema di upload migliorato che mostrerà i file in caricamento, con tanto di barra del progresso, dentro la cartella selezionata e non nella generica sezione.

Via: Fone ArenaFonte: Google
  • Angelo Sbrissa

    alleluja!

  • gandred

    Scusate ma la sincronizzazione selettiva esiste su drive per desktop Windows da almeno due anni. Non vi risulta?

    • Gianluca DS

      A me risulta che esista da ben più di due anni…….. o forse a mia insaputa uso da sempre una beta segreta con funzionalità maGGiche?

      • L0RE15

        stesso pensiero che ho avuto io!!! forse abbiamo due DeLorean senza saperlo che ci hanno portato avanti nel tempo! 😉

        • Gianluca DS

          Ho fatto un paio di prove con una vecchia versione di Drive, e la novità in realtà c’è, anche se l’articolo non lo spiega affatto bene. In sostanza prima si potevano selezionare le cartelle da sincronizzare, ma non escludere/includere eventuali sottocartelle.

    • Marco

      in realtà hai ragione, sì. però ora hanno cambiato l’interfaccia, che adesso è molto più intuitiva.

    • Gianluca DS

      Ho fatto un paio di prove con una vecchia versione di Drive, e la novità in realtà c’è, anche se l’articolo non lo spiega affatto bene. In sostanza prima si potevano selezionare le cartelle da sincronizzare, ma non escludere/includere eventuali sottocartelle. Ora si può effettuare una cernita più approfondita.

  • Paul

    molti hanno ottenuto 2 gb in più gratuiti ma io, seguendo la procedura non riesco ad ottenerli. Sono ancora a 15 gb