Microsoft Edge

Microsoft Edge: ecco cosa c’è di nuovo nel browser di Windows 10

Giuseppe Tripodi

Lo abbiamo conosciuto originariamente come Project Spartan ma è ormai noto a tutti che il suo nome ufficiale sarà Microsoft Edge: parliamo, ovviamente, del nuovo browser integrato in Windows 10, che sostituirà il famigerato Internet Explorer e presenterà una nuova interfaccia, oltre a molte nuove funzionalità.

Andiamo a scoprire insieme cosa c’è di nuovo e cosa possiamo aspettarci con una rapida panoramica sulla versione di Microsoft Edge attualmente presente nell’ultima Technical Preview di Windows 10 per desktop.

Aspetto e interfaccia

 

edge-controls-windows10

L’interfaccia di questo nuovo browser è davvero minimale, in linea con i più importanti competitor come Chrome e Firefox. La barra degli indirizzi è in alto e, per il resto, troviamo tutto quel che ci aspetteremmo da un normale software di navigazione: divisione in tab, tasto dei preferiti e, sulla destra, altre funzioni secondarie e il tasto per le impostazioni. A proposito di quest’ultimo, il bottone è ancora sotto forma dei tanto discussi tre puntini, che si distaccano dall’hamburger menu che sta prendendo piede nella versione mobile delle app di Microsoft.

Per quel che riguarda i tab, invece, non è (ancora?) possibile trascinare un tab fuori dalla finestra per far sì che venga avviato in una sessione a parte: per ottenere questo risultato dovremo selezionare l’opzione Move to a new window dopo un clic col tasto destro.

move-new-window

 

Infine, dalle impostazioni troviamo alcuni settaggi tipici di ogni browser (homepage, blocco dei pop-up, gestione dei cookie…) ma non c’è ancora la possibilità di selezionare un motore di ricerca diverso da Bing o di disabilitare Cortana, che verranno però aggiunti nella versione finale. Interessante, infine, la possibilità di abilitare o disabilitare Adobe Flash Player con un clic (e sì, l’opzione di default per fortuna è Off)

adobe-edge-disable-windows10 (1)

 

Reading View e Reading List

Introdotta per la prima volta in Internet Explorer, anche in Microsoft Edge troviamo la cosiddetta Modalità di lettura, ossia un’opzione che ci permette di rimuovere tutto il contenuto superfluo della pagina che stiamo navigando, al fine di visualizzarla quasi come se fosse un articolo cartaceo o un PDF.

reading-view-edge-browser

 

Se, poi, anche voi siete tra quelli a cui capita spesso di salvare articoli interessanti per leggerli in un secondo momento, sappiate che oltre alla possibilità di aggiungerli ai preferiti c’è anche la Reading List, una vera e propria coda nella quale ci ritroveremo le notizie che abbiamo aggiunto per una lettura futura. Una sorta di Pocket integrato all’interno del browser, insomma.

reading-list-folder-list

Annotazioni

Tra le novità più discusse di questo nuovo browser c’è anche la funzione Make a web note che, come possiamo intuire dal nome, ci permette di scrivere e prendere appunti sulla pagina web che stiamo visitando. Come potete vedere dallo screenshot in basso, quando questa modalità è attiva la barra degli indirizzi diventa viola.

edge-make-web-note

Cortana

Il nostro fidato assistente personale è integrato benissimo in Microsoft Edge: non ci sarà bisogno di avviarla, poiché Cortana apparirà automaticamente tutte le volte che potrà fornirci informazioni utili. Ad esempio, digitando “meteo” nella barra di ricerca otterremo automaticamente le previsioni per i prossimi giorni, ma anche un calcolo matematico sarà affidato a Cortana.

cortana-address-answers-edge

Inoltre, il nostro fidato compagno di viaggio si paleserà anche quando cercheremo un luogo o magari un ristorante: Cortana sarà sempre al nostro fianco, fornendoci indicazioni, orari di apertura, menu e quant’altro.

cortana-details-flyout-edge

Cosa aspettarci

Le nuove funzionalità sono già tantissime, ma Microsoft ha ancora in serbo tante novità per il suo nuovo browser. La maggior parte di queste arriveranno con l’estate, ossia in concomitanza con il rilascio ufficiale di Windows 10, che utilizzerà proprio Microsoft Edge come browser di default.

Tra le funzionalità più attese troviamo il supporto alle estensioni, ma anche la rimozione al supporto di tante tecnologie ancora utilizzate su Internet Explorer, quali ActiveX, VBScript e altri. Nello specifico, Microsoft ha intenzione di alleggerire Edge di ben 220.000 linee di codice.

new-tab-ms-edge

Ci aspettano poi novità per la schermata della nuova pagina, che sarà decisamente più ricca rispetto a quella attuale e ci fornirà tanti suggerimenti interessanti.

Insomma, le aspettative per Microsoft Edge sono davvero altissime e, nonostante c’è chi lamenti il logo e parta sfiduciato a causa delle pessime esperienze con Internet Explorer, dal canto nostro vogliamo dare fiducia a Microsoft e non vediamo l’ora di provare con mano la versione definitiva di questo nuovo browser.

 

 

 

 

Via: Windows Central
  • fabius

    era ora mi sembra un deciso passo in avanti anche grafico oltre che di funzionalità speriamo arrivi presto in versione completa per provarlo a fondo,ottimo articolo cmq.

  • GangsterUser

    bel articolo!spero che questo browser sia anche per gli altri os!