HP ZBook: ecco le nuove workstation portatili, tante e più potenti che mai

Cosimo Alfredo Pina

Dopo l’uscita dei nuovi processori Intel per notebook sono arrivati un bel po’ di nuovi modelli, soprattutto indirizzati al gaming. La potenza dei Coffee Lake Serie H e dei nuovi Xeon arriva anche sulle workstation portatili di HP, con la nuova gamma di Zbook.

Si tratta di una serie di prodotti piuttosto articolata che include portatili nell’accezione classica e convertibili, il cui schermo può essere ribaltato. I modelli in questione sono ZBook 15, ZBook 15v, ZBook 17, ZBook Studio e ZBook Studio x360. A seguire tutto quello da sapere, in attesa di sapere prezzi e data di uscita per l’Italia.

HP ZBook 15 e ZBook 15v

Partiamo con i 15,6″ di questa gamma, ossia ZBook 15 e ZBook 15v. Questi, a parità di diagonale, possono montare display 1080p o 4K, mentre per quanto riguarda la componentistica HP offre ampia scelta: dal basilare Core i5 ad un potente Xeon; il comparto grafico è affidato ad una Quadro P2000 da 4 GB su Zbook 15, mentre il 15v monta una Quadro P600 da 2 GB. Per un portatile ZBook 15v serviranno almeno 949$, mentre non ci sono ancora notizie per ZBook 15.

HP ZBook 17

La più potente delle macchine presentate oggi da HP è questo portatile da 17,3″ (IPS, 1080p o  4K) che oltre a processori che vanno dal nuovo Intel Core i5 quad-core fino allo Xeon hexa-core, può montare una NVIDIA Quadro P5200 da ben 16 GB. Più che sufficiente per CAD e 3D di alto livello. Il prezzo di partenza non è ancora stato annunciato.

HP ZBook Studio e Studio x360

HP ZBook Studio e Studio x360 chiudono la nuova serie di portatili professionali. Si tratta di un notebook e della sua versione convertibile che possono montare processori fino a Xeon E-2186M vPro e GPU Quadro P1000 fino a 4 GB. Non male per un portatile con schermo ribaltabile. HP ZBook Studio avrà un prezzo base di 1.299$, mentre per la sua variante x360 serviranno almeno 1.499$.

Via: neowin.net