nanoinchiostro

I circuiti del futuro saranno stampanti con il nanoinchiostro

Cosimo Alfredo Pina -

Dispositivi flessibili, tessuti smart e circuiti elastici potrebbero presto essere ancor più a portata, grazie ad un’innovativa, ma di base semplice, tecnologia di stampa. Dietro alla scoperta c’è un gruppo di ricerca della Purdue University che sarebbe riuscito a creare un particolare inchiostro a base di nanoparticelle.

L’inchiostro sarebbe basato su una lega liquida di indio-gallio che, una volta opportunamente dispersa in minuscole gocce dentro un solvente come il comune alcol, può essere facilmente utilizzata come un inchiostro per stampante a getto d’inchiostro per creare circuiti su diversi materiali.

LEGGI ANCHE: Nanoparticelle stampano microled per le lenti del futuro

Le applicazioni di un conduttore spruzzabile sono pressoché infinite ed apre le porte alle future generazioni di dispositivi elettronici; tuttavia per sapere se e quando questa particolare lega nanostrutturata sarà praticamente applicabile, dovremo attendere i risultati dello studio che saranno pubblicati il prossimo 18 aprile, sulla rivista scientifica Advanced Materials.

Via: Engadget