ian murdock

Ian Murdock, il fondatore di Debian, scompare a 42 anni

Cosimo Alfredo Pina

L’annuncio arriva sul sito di Debian e su quello di Docker: Ian Murdock è scomparso all’età di 42 anni. La geniale mente dietro a Debian, una delle versioni di Linux più celebri è venuto a mancare lo scorso 28 dicembre.

Ian Murdock iniziò il lavoro su Debian nel 1993, quando ancora studente ne scrisse il manifesto scegliendo il nome dall’unione di Debra (compagna di quei tempi) ed Ian, per poi rilasciare una prima versione funzionante già un anno dopo. A lui si deve uno dei più importanti tasselli della storia dell’open source e dell’informatica in generale.

I dettagli sulle cause della morte scarseggiano ma sulla rete circola un’ipotesi di suicidio legata ad una lunga serie di tweet, rimossi ma ancora consultabili, che documentavano un’esperienza di abuso da parte delle forze dell’ordine.

 

Via: PhoronixFonte: Docker
  • Pavel Rizzo

    Un grandissimo, mi dispiace moltissimo per la sua scomparsa, accaduta dopo una cosa così brutale…
    Spero solo che nel mondo dell’informatica possano nascere altre menti geniali e brillanti come lui

  • Dryblow

    Spero se ne venga presto a capo, gli indizi da twitter sono aggiaccianti.. Resta una persona che ha dato vita ad una delle basi più solide nel mondo open source.

  • freestyle72

    Mi dispiace moltissimo per la scomparsa, faccio le mie più sentite condoglianze alla famiglia. Ma la storia a me non sembra chiara! Predetto che non conosco l’inglese e ho dovuto aiutarmi con google traduttore per leggere i vari messaggi pubblicati prima della morte. Si capisce che ha subito un pestaggio, poi un’ abuso sessuale, ma non si capisce di che tipo, visto che parla di una donna! Poi manifesta la volontà di denunciare l’accaduto … Ma all’ora perché suicidarsi? Penso che con una denuncia pubblica, su qualche rivista come il “Time” sarebbe stata molto utile alla sua causa, così suicidandosi che ha ottenuto?… Io penso piuttosto che a qualcuno faceva piacere farlo tacere. Penso più ad un omicidio!

  • Tristania

    I migliori se ne vanno e il mondo continua a pullulare di gente inutile e dannosa.