google 2

“Mi sento curioso”: una nuova funzione di Google vi racconterà aneddoti interessanti

Leonardo Banchi

Una delle evoluzioni più sorprendenti di Google, negli ultimi anni, è sicuramente stata quella di passare da un mero contenitore di informazioni (MOLTE informazioni), ad uno strumento capace di presentarle in modo sempre più vicino alla normale interazione umana (pensate alle potenzialità del famoso knowledge graph, o al nuovo modo di fornire i risultati di ricerca su mobile).

Grazie ad un nuovo “trucchetto” nascosto all’interno della barra di ricerca più famosa del mondo, adesso questa capacità è messa al servizio della nostra curiosità: volete conoscere qualche aneddoto interessante? Digitate semplicemente “I’m feeling curious” (mi sento curioso) su Google, e vedrete comparire un riquadro dinamico nel quale sarà raccontata una breve curiosità.

LEGGI ANCHE: Google ha un nuovo logo (video)

Il trucco, che funziona anche con la scorciatoia “Fun facts”, è però attualmente disponibile soltanto nella versione in lingua inglese del motore di ricerca, ma potete testarlo aprendo questo link utilizzando la modalità in incognito del vostro browser. Attenzione però: il rischio di diventare dipendenti dal pulsante blu, e di passare da una curiosità all’altra per un intero pomeriggio, è estremamente alto!

google

  • Stefano Mastrocinque

    – “I’m feeling curious”
    – E non arriverai a cent’anni ! 😀

  • Psyco98

    Bisogna vedere quanto sono attendibili, se c’è una cosa che (complottisti agli stadio terminale a parte) sanno tutti, è sul web chi stanno tante boiate…

  • Angelique

    Ribadisco google è un gioco per bambini . non per chi lavora