processore final intel amd

Intel rallenta ufficialmente i suoi processori: il Tick Tock sarà in tre fasi

Cosimo Alfredo Pina

Quello dei vecchi Haswell potrebbe essere l’ultimo “tock” di Intel. Lo storico modello di sviluppo bifase, Intel Tick Tock, adottato negli ultimi dieci anni per i processori del colosso è stato ufficialmente rimpiazzato da un sistema a tre passaggi.

Se fino ad oggi Intel era riuscita a mantenere il ritmo di due serie di processori per processo produttivo, portando tra un ciclo e l’altro differenze sostanziali sulle performance, per i 14 nanometri ne vedremo tre: Broadwell, di fine 2014, Skylake, di fine 2015 e Kaby Lake, in arrivo durante questo anno.

LEGGI ANCHE: Perché la morte “ufficiale” della legge di Moore non dovrebbe preoccuparvi

Proprio per questo rallentamento, l’abbandono del modello Intel Tick Tock diventa adesso ufficiale e sarà rimpiazzato dal “process, architecture, optimization” (PAO) un sistema a tre fasi, diretta conseguenza della morte della legge di Moore.

“Ci aspettiamo di vedere un utilizzo prolungato nel tempo dei 14 nm e della nostra prossima generazione a 10 nm, permettendo di concentrarci sull’ottimizzazione dei prodotti e dei processi produttivi, pur mantenendo la cadenza annuale per il rilascio di nuovi prodotti”

Ci vorrà quindi più tempo per vedere processori che porteranno differenze di velocità degne di un upgrade (salvo particolari esigenze), ma i limiti sono effettivamente tecnici. Intel è comunque fiduciosa nel riuscire a mantenere il proprio (quasi) monopolio, promettendo di essere a buon punto con i 10 nanometri. Nel frattempo TSMC, uno dei principali concorrenti, punta a chip da 5 nanometri già per il 2020.

intel pao tre step

Via: EngadgetFonte: Intel
  • MarvelEroes

    Una curiosità, ma 1nanometro è praticamente la grandezza con la quale si arriva all’atomo?